Allagamenti a Roma e in gran parte del Lazio, situazione critica

Allagamenti a Roma e in gran parte del Lazio, situazione critica

Nel Lazio è emergenza maltempo: i volontari della Direzione regionale della Protezione civile sono impegnati per fronteggiare la situazione che è critica, soprattutto nell’area centro/settentrionale della Regione. I maggiori danni si sono avuti nel Viterbese, dove sono caduti fino a 150mm di pioggia. Lungo la costa, a Civitavecchia sono caduti 80mm di pioggia.
Dieci squadre della Protezione civile del Lazio sono tuttora impegnate con idrovore e motopompe per aspirare l’acqua che ha allagato abitazioni private, esercizi commerciali, strade, creando particolari disagi alla viabilita’. Stessa situazione a Lanuvio dove, oltre ad intervenire per gli allagamenti stradali, i volontari della Protezione civile regionale, insieme ai vigili del fuoco, stanno operando per il cedimento dei tetti di alcuni fabbricati. Numerosi sono anche gli interventi nella stessa citta’ di Roma, nelle ultime ore, in particolare nella zona di Prima Porta. Al nord di Roma a Riano, sono piovuti circa 90mm in due ore. Interventi anche nel viterbese. A Capranica, la Protezione civile e’ intervenuta in particolare per l’allagamento di un centro anziani, che si aggiunge ad altri interventi per allagamenti a Ronciglione e ad Acquapendente. Sotto osservazione anche i livelli idrometrici dei corsi d’acqua del Lazio. A causa delle forti precipitazioni si e’ innalzato il livello del fiume Paglia, nei pressi di Orvieto. Questo comportera’ con ogni probabilita’ dei lievi aumenti idrometrici per il fiume Tevere nel tratto urbano che potrebbero interessare anche le banchine laterali. Il Centro funzionale della Protezione civile della Regione Lazio continua a monitorare inoltre i livelli del fiume Mignone, nella zona di Allumiere Tolfa, e il Fiora nell’area di Montalto di Castro.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...