Meteo Agosto: il ritorno del caldo è solo un’ipotesi, la tendenza è...

Meteo Agosto: il ritorno del caldo è solo un’ipotesi, la tendenza è estremamente incerta e non sono da escludere anche prospettive più fresche e piovose

La prossima settimana torneranno sole e caldo grazie all’Anticiclone Sub-Tropicale”: così titolavamo, poche ore fa, un aggiornamento previsionale del nostro Notiziario di Meteorologia.
Quando, però, si azzardano le previsioni del tempo per un periodo che va oltre i 4-5 giorni, come precisiamo quotidianamente, la probabilità che le stesse previsioni siano attendibili crolla su percentuali bassissime, e dobbiamo essere sempre pronti ad aggiornare il meteo ed, eventualmente, rettificare gli scenari prima descritti.
Ed è ciò che facciamo adesso – seppur in modo soltanto parziale – con riferimento alla previsione per la prossima settimana, confermando che quella del caldo Sub-Tropicale rimane un’ipotesi attendibile, ma non l’unica, per l’evoluzione di quest’estate sul territorio Italo-Mediterraneo.

Infatti osservando la mappa a corredo dell’articolo con le previsioni del modello Statunitense Gfs per martedì 2 agosto, con le temperature a 850hPa in tutto il mondo, ci rendiamo conto come l’Italia sarebbe ancora interessata da fresche correnti settentrionali che arriverebbero fin nella Tunisia, garantendo un periodo ancora piacevole in tutto il Mediterraneo centrale.
Dopotutto un accenno di risalita Sub-Tropicale è evidente sulla penisola Iberica, e nei giorni successivi (appunto scrivevamo ieri che per quanto riguarda sole e caldo se ne potrebbe parlare solo dal 3/4 agosto in poi) potrebbe estendersi anche sull’Italia.

Ma, osservando gli ultimi aggiornamenti modellistici, notiamo tanti elementi che ci fanno pensare che questa tendenza non è poi così scontata, e ha bisogno di ulteriori approfondimenti nei prossimi giorni.
Lo scacchiere barico internazionale, infatti, sembra voler rimanere invariato: nel nord America, quindi, continuerà a fare molto caldo con temperature da record tra Canada e Stati Uniti, mentre le ondate fredde Antartiche dopo aver colpito con veemenza il Sud America nella prima parte dell’inverno australe, adesso sembrano accanirsi con insistenza su Australia e Nuova Zelanda.

Una situazione così semi-permanente non può che prospettare, per l’Italia e per l’Europa, uno scenario molto simile a quello già avuto negli ultimi due mesi, e cioè tra giugno e luglio, all’insegna quasi costante di fresco e instabilità.
Anche agosto, quindi, potrebbe proseguire sulla falsariga della prima parte dell’estate, e sarebbe l’ennesimo mese all’insegna delle temperature sotto le medie e delle precipitazioni abbondanti soprattutto per l’Italia centro/settentrionale.

Il Sud, com’è ovvio, rimarrà comunque sempre più esposto a possibili “vampate” di calore provenienti dalla vicina Africa, e così potrebbe accadere anche la prossima settimana, ma non è detto che l’aumento termico porti valori elevati: potrebbe trattarsi semplicemente di un ritorno alle medie stagionali dopo il fresco intenso delle ultime settimane.

Staremo a vedere: non mancheranno, sulle nostre pagine, aggiornamenti continui ed approfonditi anche perchè agosto sarà l’ultimo mese estivo, primo filtro verso l’autunno 2011 soprattutto nella sua seconda metà e in modo particolare per quanto riguarda l’Italia centro/settentrionale.

Anche se, a dire il vero, osservando fuori dalla finestra quelle che sono le attuali condizioni meteo, in autunno sembra di esserci già adesso…

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...