Astronomia: la Terra senza la Luna e gli studi sui corpi minori...

Astronomia: la Terra senza la Luna e gli studi sui corpi minori del Sistema Solare

Per la prima volta nella storia dell’uomo, abbiamo osservato pianeti orbitare intorno ad altre stelle lontane e molti di quei sistemi planetari sembrano molto differenti dal nostro. Molti hanno pianeti simili a Giove, altri ancora più grandi, molto vicini al loro Sole. Ma da dove provengono il Sole, i pianeti o i corpi minori del nostro sistema solare? Se vogliamo dare delle risposte a questi quesiti e conoscere qual è la probabilità di trovare pianeti simili alla nostra Terra nello spazio, abbiamo bisogno di capire qual è il processo di formazione degli stessi pianeti. Non tutti sanno infatti, che non saremmo qui a scrivere o a leggere se non ci fosse stato il nostro satellite naturale. La Luna infatti rende stabile l’asse di rotazione terrestre, permettendo quindi la stessa inclinazione rispetto al piano orbitale. Questo permette, ad esempio, l’alternarsi delle stagioni, per cui sulla Terra i cambiamenti climatici sono stati meno drammatici nel corso della storia. Inoltre, senza la Luna, la Terra avrebbe ruotato attorno al proprio asse molto più rapidamente. Questo avrebbe comportato escursioni termiche giornaliere molto veloci ed elevate, con formazioni di temporali fortissimi durante il giorno e una densa atmosfera, capace di elevare la temperatura media a livelli forse troppo alti per lo sviluppo della vita. Ma la sua influenza non termina qui; tutti siamo a conoscenza del fenomeno delle maree. Senza il nostro satellite gli oceani si riverserebbero verso i poli e la distribuzione sulla Terra non sarebbe la stessa. Le forze di marea dovute all’attrazione lunare causano un processo di riscaldamento e di dissipazione di energia. Parte di questa energia serve a riscaldare il pianeta e parte di essa permette alla Luna di allontanarsi dalla Terra nel corso del tempo. Infine, si ritiene che l’esistenza delle cosiddette “pozze mareali”, grazie al processo di rimescolamento di acque, sali e minerali, sia stata un elemento determinante per la nascita e lo sviluppo della vita nel corso della storia evolutiva del nostro pianeta. Il nostro clima inoltre potrebbe non essere così umido se non fosse per le comete e gli asteroidi che lasciano quantità di polveri indispensabili nella nostra atmosfera. Quindi, anche questi corpi minori del nostro sistema solare, all’apparenza inutili, hanno la loro grande importanza per lo sviluppo della vita sulla Terra. Studi di meteoriti antiche, della polvere cosmica o delle comete, forniscono preziosissimi indizi sui processi del sistema solare primordiale, che attualmente sembra avere 4,5 miliardi di anni. Studiare questi oggetti, presenti già pochi milioni di anni dopo la formazione del sistema solare, ci permette di comprendere i componenti che hanno formato le polveri e le nubi di gas dalle quali si è formato il nostro sistema solare, ed i processi che hanno poi consentito la formazione dei pianeti. Questi studi analitici a loro volta, ci danno indicazioni teoriche sulla formazione del sistema solare.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...