Marche e Abruzzo flagellate da piogge torrenziali, venti impetuosi e mareggiate: situazione critica, le immagini

venerdì 14 settembre 2012, 11:33 di
Pescara in ginocchio dopo il violento nubifragio che si e’ abbattuto sulla citta’ dalla serata di ieri. Stessa situazione, sempre lungo la costa, a Montesilvano (Pescara), Francavilla (Chieti) e in provincia di Teramo. Centinaia le persone che stamani non sono potute uscire di casa per gli allagamenti. Per gli altri, traffico in tilt con centinaia di auto incolonnate. Come spiegato dal Comando Provinciale dei vigili del fuoco, gli allagamenti sono stati causati, oltre che dalle abbondanti piogge, anche dalla scarsa pulizia di fogne e tombini che non sono riusciti a reggere l’urto della notevole quantita’ d’acqua piovana. Nella zona Sud di Pescara l’acqua ha raggiunto anche il mezzo metro di altezza. Situazione critica verso l’ospedale – dove in una strada a ridosso si e’ aperta una voragine – ed ai Colli, con veri e propri torrenti di acqua e fango. Strade allagate anche nella zona Nord di Pescara, lungomare e vie laterali comprese.
Il forte vento ha rovesciato, trascinandolo nel mezzo della sede stradale, tutto quanto si trovava lungo i marciapiedi del lungomare Nord: dai cassonetti dei rifiuti alle transenne in ferro. Vigili del Fuoco al lavoro tutta la notte, come i Vigili Urbani. Per l’intera notte, poi, gli uomini della Direzione Marittima hanno monitorato il fiume Pescara. Il livello delle acque e’ salito ma al momento la situazione non desta eccessive preoccupazioni anche se il fiume insabbiato rappresenta un potenziale pericolo. Non migliore la situazione lungo la costa teramana. Da questa mattina alle 9:15 Š interrotta la statale 16 Adriatica tra Pineto sud e Silvi. Polstrada e Anas obbligano il traffico locale alla deviazione sulla parallela autostrada A-14. Il quadro degli allagamenti Š quello consueto quando arrivano i temporali: tutti i sottopassi da Silvi fino a Martinsicuro, fatta qualche rara eccezione a Tortoreto dove ci sono strutture nuove dove funzionano le pompe, hanno la strada sommersa dall’acqua. Sotto attento monitoraggio la situazione delle frane: soprattutto nella zona di Atri e anche nei pressi di Basciano gli smottamenti stanno creando qualche difficoltà alla transitabilità. Provvisoriamente chiuso, per il fango, un tratto di tre chilometri della strada statale 81, tra Cellino Attanasio e Montefino.
PIOGGE TORRENZIALI ANCHE NELLE MARCHE - La pioggia intensa che cade incessante da oltre 16 ore nell’ascolano, sta provocando numerosi allagamenti di strade e sottopassi, ma soprattutto di garage e cantine di abitazioni in particolare lungo i centri della costa adriatica del Piceno. Colpiti soprattutto San Benedetto del Tronto e Porto d’Ascoli, dove a vigili del fuoco stanno effettuando numerosi interventi di soccorso. In uno dei sottopassi che consentono di giungere sul lungomare sambenedettese, un auto e’ rimasta bloccata con delle persone a bordo. Difficolta’ e situazioni di rallentamento del traffico e della viabilita’ si registrano anche nella vicina Ripatransone, che si trova a 7 chilometri dalla costa, nell’entroterra collinare.

Commenta


NEWS


MeteoWeb disponibile su App Store

Iscriviti alla Newsletter
Accedi