Alimentazione: la dieta Mediterranea

dieta mediterraneaUn importantissimo esempio di alimentazione sana ed equilibrata ci viene dato dalla dieta mediterranea, dove sono presenti tutti i nutrienti in modo corretto. La dieta mediterranea è ca, La dieta mediterranea è caratterizzata da un modello nutrizionale, utilizzato dopo la seconda guerra  mondiale e con il tempo, perfezionato negli anni sessanta, e rimasto costante.

Questo modello di alimentazione,  è costituito da prodotti alimentari, ottenuti in particolare da coltivazioni fatte in alcuni paesi mediterranei, come  la Grecia oltre che l’Italia meridionale, e al relativo modello nutrizionale costituito dall’utilizzazione dell’olio di   oliva come condimento, cereali, frutta fresca, verdura, frutta secca, consumo moderato di pesce, latticini , carne e utilizzazione di spezie, molti aromi accompagnato tutto da un buon bicchiere di vino, e da grande attività fisica, che in passato era il perno dello stile di vita che le popolazioni dovevano seguire.

Infatti i trasporti meccanici non erano ovunque disponibili e diffusi, quindi per svolgere le proprie attività lavorative ci si doveva spostare  a piedi e quindi fare grandi percorsi, si svolgevano attività lavorative di grande impegno fisico, come coltivare la terra, e lo stesso accadeva  per svolgere i lavori domestici, ecco che per svolgere tutte queste attività si aveva un grande dispendio energetico cosa che oggi non avviene perché consapevolmente sfruttiamo tutte le possibilità che l’attuale società consumistica ci offre, facendo così non proprio il bene della nostra salute.

Quindi con il tempo è aumentata la percentuale di persone  in sovrappeso o peggio  obese.

Queste  problematiche spesso sono accompagnate da  complicanze, questo naturalmente vale anche per i bambini, che per il loro giochi si stabilizzano davanti ai computer, o davanti alla televisione, quando prima tutti utilizzavano gli spazi all’aperto per i giochi e di conseguenza anche qui si riscontrava  in modo inconsapevole un dispendio energetico, oggi al contrario si riscontra un’ accumulo  energetico che l’organismo trasforma in deposito di grasso.