Terremoto di magnitudo 6.0 in Perù, nei pressi di Chivay: storia, didattica...

Terremoto di magnitudo 6.0 in Perù, nei pressi di Chivay: storia, didattica e dettagli

peruUn sisma di magnitudo 6,0 si è verificato alle 03.37 di questa notte (ora italiana), a 18 km dalla città di Chivay e a circa 90 km da Arequipa, nel Perù meridionale. La scossa è stata avvertita fortemente nella regione, anche per la poca profondità dell’ipocentro (6,6 km secondo USGS). Non si hanno al momento notizie di danni a persone e cose. La stampa peruviana segnala che da settimane l’area era interessata da terremoti e che pochi giorni fa era stata effettuata un’esercitazione per istruire la popolazione sul comportamento da adottare in caso di terremoto.

L’area colpita è soggetta molto frequentemente a terremoti di magnitudo anche ben maggiore. Si trova infatti in corrispondenza della collisione fra due placche tettoniche, quella Sud Americana e quella di Nazca. La placca di Nazca, proprio in corrispondenza della costa occidentale del Perù e del Cile, entra in subduzione al di sotto di quella Sud Americana dando luogo alla formazione della catena montuosa delle Ande e ad un’intensa attività vulcanica, presente lungo tutta la cordigliera. La velocità con cui la placca di Nazca si muove al di sotto di quella Sud Americana è molto alta, variando fra 80 e 65 mm l’anno, con dinamiche localmente anche molto complesse. Questo continuo e rapido movimento delle due placche (con un tasso ben maggiore di quanto accada ad esempio lungo il margine fra la placca Eurasiatica e Africana in corrispondenza dell’Italia) porta a continui terremoti, che avvengono per la maggior parte fra profondità di 0 e 70 km.

Si tratta di terremoti che hanno una frequenza e una potenza ben maggiore di quanto non accada in Italia, per le diverse caratteristiche tettoniche dell’area. Il più forte terremoto mai registrato sul pianeta (da quando vengono effettuate registrazioni) si produsse ad esempio in Cile  nel 1960, ed ebbe magnitudo 9,5. Nel 2010 un altro terremoto devastante, stavolta con magnitudo 8,8, scosse il paese.

Anche l’area colpita stanotte dal terremoto di 6,0 è stata interessata da numerosi terremoti in passato, il più forte dei quali si è verificato nel 2001 ad Arequipa (Magnitudo 8,4), provocando la morte di 240 persone anche per la formazione di uno tsunami sulle coste del Pacifico. Un altro terremoto fortissimo si è verificato sempre in Perù nel 2007, nei pressi di Pisco.

Il terremoto di stanotte ha avuto una magnitudo molto simile a quella del terremoto de L’Aquila del 6 aprile 2009.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...