Allarme aviaria in Emilia Romagna, la Regione Piemonte: “nessun rischio per i nostri allevamenti”

venerdì 23 agosto 2013, 17:29 di

aviariaDopo l’allarme aviaria scattato in Emilia Romagna, in Piemonte non si registra alcun rischio. Lo ha reso noto l’assessorato regionale alla Sanita’, precisando che in Emilia Romagna sono già state adottate “le previste misure di polizia veterinaria rivolte ad impedire l’ulteriore diffusione del virus aviario”. “I numerosi controlli finora eseguiti negli allevamenti piemontesi dai veterinari delle Asl e dall’Istituto Zooprofilattico per il Piemonte, la Liguria e la Valle d’Aosta hanno dato tutti esito negativo e le condizioni sanitarie degli allevamenti di galline ovaiole controllati sono risultate buone” ha reso noto l’assessore to piemontese. “Il consumo di carne avicola e di uova prodotte in Piemonte non e’ soggetto, pertanto, ad alcuna restrizione sanitaria o a precauzioni d’uso straordinarie” e’ stato ancora precisato. Inoltre “il consumatore ha la possibilita’ di verificare la provenienza dei prodotti avicoli leggendo la sigla della provincia stampigliata sull’uovo o, per le carni, le indicazioni riportate in etichetta e sul numero di approvazione dello stabilimento di macellazione o sezionamento”. La Regione ha inoltre sottolineato che in Piemonte ci sono controlli “costanti ed accurati”. Mentre, i consumatori possono essere maggiormente garantiti “privilegiando la cosiddetta ‘filiera locale’ e non soltanto il prezzo a scaffale dei prodotti”. “Il sostegno delle filiere produttive ”chiare” non e’ soltanto garanzia di maggiore qualita’ e sicurezza delle produzioni ma anche un modo intelligente per sostenere la ripresa economica del nostro Paese” ha concluso l’assessorato piemontese alla Sanità.

Commenta



MeteoWeb disponibile su App Store

Iscriviti alla Newsletter
Accedi