Salute: progettata applicazione per tablet e smartphone per supportare pazienti con tumore a testa e collo

SUPPORTO CANCRO - CopiaQuesta mattina, nel corso di una conferenza stampa a Milano, dalla Merck Serono SpA, affiliata italiana della Merck Serono (la divisione biofarmaceutica di Merck), è stato presentato il progetto di un’applicazione, disponibile su tablet e smartphone, per la comunicazione assistita dei pazienti affetti da tumore alla testa e al collo.  ‘La mia voce’, questo il nome della app, e’ gratuita e scaricabile dagli store Apple e Android. La sua funzione e’ supportare i pazienti, colpiti da tumore della testa o del collo con difficolta’ di comunicazione, nell’esprimere le proprie necessita’, emozioni ed eventuali difficolta’ nella vita di tutti i giorni. L’app e’ un valido aiuto per comunicare, in particolare nelle fasi post operatorie e durante il trattamento. I tumori della testa e del collo insorgono soprattutto nella cavita’ orale (42%), nella faringe (35%) e nella laringe (24%). In Italia rappresentano la quinta neoplasia piu’ diffusa e la stima dei pazienti colpiti e’ di oltre 100mila. A livello globale, invece, i tumori della cavita’ orale, della faringe e della laringe, rappresentano quasi il 5% di tutti i tumori, con piu’ di 600mila nuovi casi al mondo emersi nel 2008. Durante la conferenza stampa, Lisa Licitra (responsabile struttura dipartimentale Oncologia medica tumori testa & collo, Istituto nazionale tumori Milano) ha spiegato: “‘La mia voce’ e’ uno strumento efficace per i pazienti con tumori della testa e del collo, in grado di aiutarli in ogni situazione della loro vita” e “nello stesso tempo e’ un validissimo strumento per i medici, poiche’ aiuta a comprendere meglio le esigenze del paziente colpito da questo tipo di tumore”. L’app e’ stata resa disponibile in occasione della prima giornata della ‘European head & neck cancer awareness week’, prima campagna di sensibilizzazione sui tumori di testa e collo. Il presidente dell’Aiocc (Associazione italiana di oncologia cervico-cefalica), Renzo Corvo’, ha sottolineato: “Questa iniziativa si inserisce all’interno del progetto di sensibilizzazione che portiamo avanti questa settimana”.