Ecco come prevenire l’insorgenza delle malattie cardiovascolari con gli alimenti amici del...

Ecco come prevenire l’insorgenza delle malattie cardiovascolari con gli alimenti amici del cuore

ALIMENTAZIONE CUORE - CopiaLe malattie cardiovascolari rappresentano ancora oggi in Italia uno dei più importanti problemi di salute pubblica e sono tra le principali cause di morbosità, invalidità e mortalità. In questo gruppo rientrano: le patologie artero-sclerotiche, in particolare le malattie ischemiche del cuore (infarto acuto del miocardio e angina pectoris) e le malattie cerebrovascolari (ictus ischemico ed emorragico). Ecco alcuni cibi che proteggono il cuore:

  • RADICCHIO ROSSO OK - CopiaRADICCHIO O CICORIA ROSSA: è un ortaggio da foglia del gruppo delle cicorie, a prevalente consumo invernale. E’ un alimento molto versatile, che si sposa perfettamente con insalate crude, saltato in padella, in pinzimonio o nei risotti. E’ uno degli ortaggi più ricchi di antiossidanti dato che, in particolare quelli rossi, contengono antocianine, una famiglia di molte centinaia di molecole responsabili di gran parte della colorazione rossa, rosa, blu, violetto dei petali dei fiori, ma anche di frutta e verdura. Le antocianine svolgono una rinomata azione antiossidante, detta “scavenger”, rimuovendo le sostanze antiossidanti di scarto del metabolismo cellulare, proteggendo dall’invecchiamento cellulare e contro la degenerazione del contenuto genetico cellulare, hanno quindi un effetto antitumorale. Oltre a ridurre lo stress ossidativo, hanno una funzione antinfiammatoria che non solo favorisce la vasodilatazione, ma anche il benessere cardiovascolare. Ma il gustoso radicchio rosso ha molte altre proprietà benefiche: è depurativo, consigliato in caso di stitichezza e contenendo molta vitamina A,C e ferro, facilita la digestione, la funzione epatica e stimola la secrezione biliare. E’ un eccezionale alleato contro diabete, insonnia e obesità ed il suo succo è utilizzato in cosmesi per realizzare preparati contro le irritazioni cutanee. Inoltre, esso contiene inulina, che riduce il cancro intestinale e tannino, che funge da astringente, disinfettante ed ha un leggero effetto antibiotico. Quando lo acquistate, sceglietene uno col cespo leggermente aperto e evitata quello con foglie gialle, troppo scure o macchiate.
  • SGOMBRO - CopiaPESCE: numerosi studi hanno testimoniato che i popoli che consumano più pesce, soffrono meno di problemi cardiovascolari. Nei Paesi europei con un’alimentazione quotidiana a basso apporto di grassi saturi e con un consumo relativamente alto di pesce, l’incidenza e la mortalità per malattie cardiovascolari sono inferiori rispetto ad altre nazioni. Il pesce, grazie all’apporto degli acidi grassi Omega-3, riduce del 30% le probabilità di soffrire di malattie cardiache e vascolari. Consumare almeno due porzioni a settimana di pesce riduce il rischio di attacchi di cuore e malattie coronariche. Ottimi per la salute del cuore lo sgombro e le sardine. Gli Omega-3 riducono il colesterolo cattivo del sangue, prevengono la formazione di coaguli, riducono il rischio di trombosi, ma il pesce è anche ricco di grassi utili a combattere la demenza e contro il Morbo di Alzheimer.
  • VINO ROSSO OK - CopiaVINO ROSSO: contiene polifenoli, in particolare resveratrolo, antociani, flavonoidi e tirosolo, presente anche nell’olio extravergine d’oliva. I polifenoli contrastano il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, proteggendo gli acidi grassi polinsaturi dall’ossidazione. Il vino rosso ha effetti benefici protettivi sulle malattie del cuore e dei vasi e contrasta l’insorgenza di alcuni tipi di tumori, migliora la fluidità del sangue, riduce il rischio di trombi, contrasta l’ossidazione del colesterolo LDL, incrementa i valori del colesterolo buono, esercita un’azione antinfiammatoria generalizzata e favorisce la tonicità dei vasi.
  • CIOCCOLATO FONDENTE OK - CopiaCIOCCOLATO FONDENTE: essendo formato da un’alta percentuale di cacao, è utile al cuore e ai vasi sanguigni e, mangiato in piccole quantità, mantiene in buona salute le arterie, esercitando un effetto benefico sulle loro pareti (endotelio). Il cioccolato fondente fa bene al cuore grazie ai flavonoidi, che agiscono come antiossidanti, aiutando a combattere lo stress antiossidativo, che è uno dei principali alleati di numerosi fattori di rischio per il cuore. Inoltre, contiene catechine e proantocianidine, dalle note proprietà anti-età e protettive per l’endotelio. Va preferito il cioccolato amaro e senza latte, quello nero, consumandone 10 grammi al giorno a fine pasto, al posto del frutto, oppure a colazione, su una fetta di pane, con l’aggiunta di un kiwi. Il cioccolato fondente contrasta il diabete di tipo 2 ed essendo un vasoprotettore, riduce il pericolo di trombi e migliora il flusso ematico a livello neuronale.
  • NOCI  CUORE - CopiaNOCE: pur essendo uno degli alimenti più calorici (equivalente di 80 gr. di burro), contiene grassi insaturi, in particolare omega 3 e omega 6, che hanno un’azione anticoagulante, fluidificante e sono componenti essenziali delle membrane cellulari e rendono elastiche le membrane cellulari del cuore e delle arterie. Le noci, tramite la loro azione, riducono i livelli di colesterolo cattivo ed aumenano il colesterolo buono nel sangue, migliorano il flusso ematico nei vasi del cuore ed incrementano l’apporto di sangue al muscolo cardiaco. Molto importante è la funzione svolta dall‘arginina, che stimola la produzione di linfociti T, cellule soldato che uccidono le cellule cancerogene e mantiene elastici ed in forma i vasi sanguigni.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...