La Nautilus House di Città del Messico: straordinario esempio di Bioarchitettura a...

La Nautilus House di Città del Messico: straordinario esempio di Bioarchitettura a forma di mollusco gigante

NAUTILUS HOUSE COPERTINA - CopiaLe teorie della Bioarchitettura si diffondono dalla metà degli anni 70′, grazie all’impegno di alcuni studiosi che si battono contro l’impiego di materiali e sostanze nocive artificiali nelle costruzioni. Questa disciplina progettuale analizza le condizioni di benessere delle persone, rapportandole ai luoghi in cui le abitazioni devono essere edificate, considerando molteplici fattori, tra cui le forze magnetiche naturali, i campi elettromagnetici artificiali, i comportamenti dei materiali da costruzione, la disposizione e le forme degli spazi, il posizionamento della luce naturale e il gioco di colori. La Bioarchitettura è il frutto di anni ed anni di studi, condotti da gruppi di architetti, medici, geologi, ingegneri che hanno cercato di trovare una risposta all’origine di alcuni mali che mettono a dura prova la salute umana.

NAUTILUS HOUSE 1 - CopiaPiù volte la Conferenza di Instambul, le pronunce della Comunità Europea sulla necessità di una svolta radicale nei metodi di costruzione, mettono in risalto la doverosità di un rapporto più armonioso tra il pianeta Terra e le attività umane, dopo secoli di prevacaricazioni e sfruttamento da parte dell’uomo, che hanno profondamente modificato in negativo il nostro ecosistema, inquinandolo con i fumi delle attività industriali, i gas di combustione dei motori, con lo sfruttamento delle risorse per la produzione alimentare e le centrali termiche. L’obiettivo della Bioarchitettura è la realizzazione di un organismo edilizio capace di creare condizioni salubri di benessere psico-fisicoal suo interno, riducendo lo spreco e il cattivo utilizzo delle risorse ambientali, materiali ed immateriali. Uno straordinario esempio di Bioarchitettura è la Nautilus House, progettata dall’architetto Javier Senosiain, un celebre architetto messicano il cui lavoro è stato considerato lungimirante e controverso nel campo della Bioarchitettura.

NAUTILUS HOUSE DIVANI - CopiaPer soddisfare i sogni di una giovane famiglia, che desideraa abitare in una casa non stereotipata e decisamente più integrata con la natura, l’architetto ha progettato una casa dall’aspetto di una grande conchiglia rannicchiata su se stessa che, anche negli ambienti interni, riprende gli elementi ispirati ai fondali marini. Questo psichedelico mollusco gigante, che sembra uscito dalla fiaba di “Alice nel paese delle meraviglie”, è antisismico, esente da manutenzioni ed è costruito in ferrocemento, un materiale di ottima qualità, ignifugo, estremamente flessibile, con un telaio in filo di pollo rinforzato in acciaio e rivestito in calcestruzzo, che consente forme arrotondate e curve naturali, permettendo, anche internamente, spirali, cerchi, camere che imitano le concavità del mollusco gigante. Le fonti di ispirazione di questo capolavoro sono Frank Lloyd Wright e Gaudì.

NAUTILUS HOUSE TV - CopiaMolti sono i richiami alle opere dell’architetto spagnolo, massimo esponente del modernismo catalano che, grazie al suo ingegno, progettò opere dalle forme straordinarie, oniriche, con i materiali più disparati, dal mattone, alla pietra, dalla ceramica, al vetro e al ferro, impiegando motivi simbolici complessi convinto che l’architettura creasse un organismo che deve sottostare alle leggi della natura. La Nautilus House, situata vicino Città del Messico, è uno dei massimi simboli della libertà artistica che si fonde con la perfezione dei dettagli, in perfetta armonia con la natura, con la storia locale e con la tradizione culturale, assemblando l‘architettura moderna con l’arte contemporanea. La straordinaria abitazione è costituita da centinaia di piccole vetrate dai colori dell’arcobaleno, che illuminano soffitti e pareti ed è possibile prendere il sole su divani a forma di fiore circondati da erba rigogliosa.

NAUTILUS CANCELLO - CopiaNulla è lasciato al caso, all’interno di un complesso armonico in 3 dimensioni, in trade union con una quarta dimensione che coglie quando, salendo le scale a spirale, si avverte la sensazione di galleggiare sopra la vegetazione. La sala Tv è stata collocata nel ventre del Nautilus e la sala studio in cima, dove si puà ammirare lo spettacolare paesaggio costituito da montagne. E’ il lato ovest dell’edificio che, essendo libero, offre questo panorama da favola. Nella parte posteriore della costruzione, vi è il settore immobiliare, mentre nella parte anteriore la zona pedonale con accesso alle auto e il giardino esterno. La casa è perfettamente areata, sia d’inverno che d’estate, grazie due condotti sotterranei posizionati strategicamente, in modo da consentire che l’aria entri fredda o calda in base alle stagioni. La Nautilus house rappresenta un eccezionale esempio di voglia di evasione dal caos metropolitano,  ritagliandosi un po’ di serenità tra le mura domestiche.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...