Giappone: manifestazioni contro il nucleare per il 3° anniversario del terremoto-tsunami

Giappone: manifestazioni contro il nucleare per il 3° anniversario del terremoto-tsunami

Japan Nuclear AnniversaryMigliaia di persone hanno manifestato a Tokyo, marciando verso il Parlamento, per chiedere lo stop dell’uso dell’energia nucleare. Tra pochi giorni infatti (11 marzo) ricorre il terzo anniversario del terremoto e dello tsunami che devastarono la costa est e diedero il via alla peggior crisi nucleare dopo quella di Chernobyl. I manifestanti promettono che impediranno al governo del premier Shinzo Abe di riavviare parte dei 48 reattori del Paese, richiamando l’impegno del precedente governo di ridurre drasticamente la dipendenza dall’energia nucleare. Dal disastro le importazioni di petrolio sono aumentate, con impatto sull’economia nazionale. Alcuni manifestanti erano travestiti durante le proteste: indossavano finte tute anti-contaminazioni oppure portavano canne da pesca con finti pesci radioattivi. Intanto, la centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi, che per il terremoto subì esplosioni e tre scioglimenti di nocciolo, continua a rilasciare radiazioni nell’aria e nel mare.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...