La foto del mostro di Loch Ness: una storia che oggi compie 81 anni

Google lo celebra la prima con un Doodle a tema

Risale al 21 aprile 1934 la fotografia del mostro di Loch Ness più famosa del mondo, conosciuta come “fotografia del chirurgo”. Sono trascorsi 81 anni da quello scatto sgranato, nel celebre lago scozzese, preso come prova dell’esistenza di Nessie e poi rivelatosi un falso elaborato. Si trattava, in realtà, di un sottomarino giocattolo con testa e collo in legno a forma di mostro marino. La “foto del chirurgo” fu pubblicata sul Daily Mail proprio il 21 aprile 1934 ed il dottore londinese rifiutò di associare il suo nome all’immagine apparsa.

DOODLE 1L’inganno, oltretutto, fu svelato in un libro del 1999: si trattava di un falso, realizzato con un piccolo sommergibile costruito da Christian Spulrling, genero di Marmaduke Wetherell, un ex collaboratore del Daily Mail, ridicolizzato dai vertici del giornale per essere, a sua volta, cascato in una bufala: inviato dal quotidiano a Loch Ness per indagare sul mostro, si fece ingannare da alcune finte impronte create con un portaombrelli la cui base era a forma di piede di ippopotamo.   La finta foto di Nessie fu un modo, piuttosto elaborato, di vendicarsi.

DOODLEL’immagine di Nessie che sbuca dall’acqua ha spianato la strada per la leggenda e Google ha voluto celebrare gli 81 anni da quello scatto con un doodle a tema, di cui sono riportati gli schizzi. In esso, si notano 3 personaggi, simili ad alieni, che pedalano  per mettere in moto gli ingranaggi del loro buffo sottomarino che viaggia a pelo d’acqua, sulla cui parte superiore sono fissati il collo e la testa del mostro di Loch Ness … una evidente illusione alla celebre foto, poi rivelatasi un falso.