Missione Futura, Parmitano: il rinvio è un’occasione per fare più cose

Missione Futura, Parmitano: il rinvio è un’occasione per fare più cose

Parmitano ha ricordato gli ultimi istanti trascorsi in orbita guardando con nostalgia le immagini satellitari della Terra

L’inatteso prolungamento della missione di Samantha Cristoforetti sulla Stazione spaziale internazionale (Iss) potrebbe rivelarsi come un’occasione preziosa per portare avanti piu’ progetti in orbita. Parola di Luca Parmitano, l’astronauta dell’Agenzia spaziale europea (Esa) che ha vissuto per 6 mesi bordo della Iss grazie alla missione Volare, la prima di lunga durata dell’Agenzia spaziale italiana (Asi). Parmitano ha ricordato gli ultimi istanti trascorsi in orbita guardando con nostalgia le immagini satellitari della Terra che compongono la nuova mostra ‘Il mio pianeta dallo spazio’ al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano. ”Al momento della partenza dalla Stazione spaziale un occhio ride e un occhio piange. E’ un momento di emozioni miste – spiega Parmitano – perche’ e’ bello rientrare a Terra ma e’ anche il momento di salutare quella che e’ stata la tua ‘casa’ per sei mesi e l’equipaggio con il quale si e’ condiviso tutto un insieme di emozioni e sensazioni”. Pensando al prolungamento della missione di Samantha Cristoforetti, ha quindi aggiunto con un pizzico di invidia: ”Quando sono rientrato ho pensato che se avessi avuto ancora un po’ di tempo avrei potuto realizzare altri progetti e fare altre cose”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...