Occhi al cielo e al calendario: arriva la “Luna Blu”

Occhi al cielo e al calendario: arriva la “Luna Blu”

Luna Blu è una semplice espressione usata per indicare la seconda luna piena del mese, un evento piuttosto raro

La Luna Blu può diventare realtà: si tratta in teoria di un evento puramente formale (previsto per il 31 luglio) legato al calendario, ma le polveri sollevate da alcuni incendi potrebbero trasformarla in realtà per gli abitanti del Nord America.

Luna Blu è una semplice espressione usata per indicare la seconda luna piena del mese, un evento piuttosto raro (l’ultima è stata nel mese di agosto del 2012 e la successiva sarà a gennaio del 2018) e si urtilizza spesso come sinonimo per indicare qualcosa di improbabile. Nei prossimi giorni però la Luna, che sarà piena per la seconda volta il 31 luglio, potrebbe apparire davvero blu per gli abitanti del Nord America. Una serie di incendi boschivi ha infatti sollevato fumi e microscopiche particelle che potrebbero colorare di azzurro il nostro satellite regalando questo imprevisto spettacolo. Lune colorate di blu sono infatti state segnalate in concomitanza con vasti incendi, come quello nell’Alberta, Canada, nel 1953, quando il fenomeno si rese visibile dal Nord America all’Inghilterra, e poi in occasione di alcune eruzioni vulcaniche come quelle del Pinatubo nel 1991 e Sant’Elena nel 1980.

  • Astronomia: tante sorprese nel cielo di luglio, arriva anche la Luna Blu

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...