Maltempo Campania: continua il lavoro dei volontari della Protezione Civile

LaPresse/Mario Taddeo

Continua, inoltre, l’attività dei tecnici ed esperti del Dipartimento della Protezione Civile

Continua l’attività nel beneventano dei 177 volontari e tecnici attivati, su richiesta della Regione Campania, dal Dipartimento nazionale della Protezione Civile per garantire il necessario supporto a chi, dal 15 ottobre, è al lavoro per gestire l’emergenza determinatasi in seguito all’ondata di maltempo che ha duramente colpito quel territorio.

In queste ore l’attività dei volontari delle colonne mobili delle Regioni Toscana, Marche e Umbria e delle organizzazioni nazionali Anpas, Misericordie, Ana, Cisom, Anai e Vab si sta concentrando nell’Area di Sviluppo Industriale (ASI) di Benevento per ridurre quanto più possibile e quanto prima il rischio residuo – dovuto, in particolare, all’accumulo di materiale in uno spazio concentrato, rischio che è ancora presente in quella zona e che, se non correttamente mitigato, potrebbe ulteriormente aggravare la situazione di pericolo per la popolazione.

La decisione di fare operare, finora, i volontari e i tecnici provenienti da fuori Regione a Benevento – nella mattinata è stato garantito supporto anche al Centro Operativo Comunale per alcune attività di ripristino dei sottopassaggi allagati – è stata presa in accordo con la Prefettura e con le strutture regionali impegnate nel coordinamento delle forze in campo, dato che i volontari campani stanno invece lavorando nei numerosi comuni della provincia colpiti.

Continua, inoltre, l’attività dei tecnici ed esperti del Dipartimento della Protezione Civile che stanno fornendo tutto il supporto necessario al sistema regionale di protezione civile e al centro di coordinamento soccorsi attivato dalla Prefettura di Benevento per le attività di coordinamento e di risposta all’emergenza e per affiancare i tecnici del sistema regionale nei sopralluoghi nelle aree interessate dal maltempo, sopralluoghi finalizzati a raccogliere tutti gli elementi necessari per l’eventuale dichiarazione di stato di emergenza.