Wordsmith Beta, la nuova frontiera del giornalismo

Creato Wordsmith Beta, un software che genera automaticamente articoli giornalistici. Ecco come funziona

Probabilmente la fine dei cronisti è alle porte. La compagnia Automated Insights ha lanciato Wordsmith Beta, una versione software aperta al pubblico che genera automaticamente articoli e recensioni personalizzabili. In realtà già piattaforme digitali come Associated Press e Yahoo! utilizzano abbondantemente l’intelligenza artificiale del software che ha prodotto miriadi di articoli inerenti al mondo dello sport e report finanziari. 

robotSul sito basterà caricare i dati e il software elaborerà articoli completi e resoconti dettagliati  attenendosi alle fonti precedentemente inserite.  Al momento il software è ancora in fase di elaborazione e la versione definitiva del sito sarà lanciata a gennaio,  ma stante quanto affermato da uno studio portato avanti da Christer Clerwall che ha sottoposto ad alcune persone a leggere sia gli articoli scritti dal robot che da “mano umana”,  pare che la differenza non si sia assolutamente notata. C’è chi punta il dito contro Clerwall dichiarando che il riscontro da parte del pubblico non sia totalemente attendibile, in quanto sono state prese in esame solo troppe poche persone e troppi pochi pareri che non possono considerarsi esaustivi al fine di uno studio scientifico.

robot3Sarà arrivato il tanto temuto momento in cui “Una macchina sostituirà l’uomo?” Certo è che è impensabile credere che Wordsmith Beta elabori articoli giornalistici pungenti e creativi, infatti si è addirittura pensato di usare il software solo per redigere articoli riguardanti il meteo, report finanziati, traffico e tutto ciò che concerne tecnicismi e rielaborazione di dati . Dunque nulla a che vedere, per il momento, con la vera carriera giornalistica.  Ma sarà relamente efficiente?