Instabilità e variabilità: le previsioni meteo dell’aeronautica militare per i prossimi giorni

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni meteo sull’Italia fino al 24 febbraio

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: il profondo minimo depressionario posizionato sullo Ionio tende ad approfondirsi ed a spostarsi velocemente verso est. Condizioni di instabilita’ al sud, soprattutto sui settori ionici, e marginalmente sul medio Adriatico, sul resto d’Italia si consolida il campo di relativa alta pressione. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: sui settori occidentali cielo generalmente nuvoloso per tutto il giorno, con qualche locale e debole precipitazione su Liguria di levante in serata; sul resto del nord dapprima cielo sereno o poco nuvoloso, ma nel corso del pomeriggio tendenza ad aumento di nubi medio-alte. Durante la notte possibili locali riduzioni di visibilita’ sulle aree pianeggianti. Centro e Sardegna: nuvolosita’ variabile sulla Sardegna con qualche debole pioggia sul settore occidentale durante il pomeriggio; ampie schiarite su Toscana, Umbria e nord Lazio nella prima parte del pomeriggio, ma nubi in moderato aumento su Toscana dal tardo pomeriggio/sera con scarsa probabilita’ di qualche locale piovasco serale sulle coste settentrionali della regione; nuvolosita’ irregolare sul resto del centro nella prima parte del pomeriggio, con precipitazioni isolate sull’Abruzzo. Tendenza, dal tardo pomeriggio, ad un progressivo diradamento delle nubi con un cielo che in nottata risultera’ generalmente sereno. Sud e Sicilia: nel pomeriggio su tutte le regioni si avra’ cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni da sparse a diffuse. I fenomeni specie sui settori ionici di Calabria, Basilicata e Puglia potranno risultare temporaleschi di forte intensita’. Dal tardo pomeriggio sera nubi in diradamento e cessazione delle precipitazioni a partire dalla Sicilia, Campania ed in estensione alle restanti zone. Temperature: minime in diminuzione su Sardegna, centro peninsulare, Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige, Liguria di ponente e Piemonte sud-occidentale; massime in deciso calo al sud e su Marche ed Abruzzo, in misura lieve su Umbria, Lazio, Valle d’Aosta ed Alpi piemontesi, in aumento anche marcato sul resto del nord e sull’alta Toscana. Venti: deboli variabili al nord con rinforzi nord-occidentali sulle coste adriatiche; moderati occidentali sulla Sardegna; da deboli a moderati sud-orientali su Puglia, Basilicata e Calabria, in rapida rotazione da nord-ovest ad iniziare dalle aree tirreniche ed in intensificazione fino a burrasca sulla Calabria; moderati da nord-ovest sulla Sicilia ed in intensificazione fino a burrasca; da deboli a moderati nord-occidentali sulle restanti regioni, con i rinforzi maggiori lungo le aree costiere. Mari: agitati stretto di Sicilia e Ionio, tendente a molto agitato lo Ionio meridionale e con moto ondoso in diminuzione sullo stretto di Sicilia ad iniziare da nord; molto mossi il mare ed il canale di Sardegna ed i settori centro-meridionali di Tirreno ed Adriatico, con moto ondoso in aumento sul Tirreno sud-orientale ed in diminuzione sul Tirreno centrale; generalmente mossi i restanti bacini.

aeronautica militareIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: annuvolamenti sparsi, localmente compatti, sui rilievi alpini centro occidentali, su levante ligure ed al nord est con occasionali deboli fenomeni, piu’ probabili tra levante ligure e settore occidentale di Emilia Romagna e durante la seconda parte della giornata su Veneto e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni assumeranno carattere nevoso a quote superiori ai 1000 metri con quota neve in calo fino a 700 metri in serata. Prevalenza di schiarite sulle altre aree. Centro e Sardegna:  molte nubi su gran parte delle regioni, piu’ diffuse tra Toscana, Lazio ed Umbria, con associate deboli precipitazioni a carattere sparso specie sulle aree appenniniche, in attenuazione tra il tardo pomeriggio e le ore notturne. A fine giornata qualche fenomeno piu’ significativo, anche temporalesco, interessera’ marginalmente le coste marchigiane. Sud e Sicilia: iniziali ampie schiarite su Puglia e settori ionici di Basilicata, Calabria e Sicilia seguite dal transito di spesse velature e qualche addensamento piu’ compatto sul settore garganico. Molte nubi sulle aree tirreniche con qualche pioviggine lungo costa. Temperature: minime in lieve aumento su Emilia, alta Toscana e Sardegna ed in diminuzione sul resto del territorio, piu’ marcata al sud; massime in aumento al centro-sud, specie tra Puglia, Molise e zone interne; in genere stazionarie sulle rimanenti regioni o al piu’ in lieve calo sul triveneto. Venti: moderati di provenienza nordoccidentale al meridione con ulteriori rinforzi sul basso Adriatico ed aree ioniche ma in attenuazione durante la seconda parte della giornata. Deboli occidentali sul resto del territorio con tendenza a rinforzare su Liguria, Toscana, Lazio, Sardegna ed in serata anche su Campania. Mari: molto mossi Ionio e settori meridionali di Adriatico e Tirreno con moto ondoso in graduale attenuazione; poco mosso l’alto Adriatico; mossi i rimanenti mari con tendenza a divenire molto mossi, fino ad agitati mar ligure, alto Tirreno e mar di Sardegna settore settentrionale.

Servizio-Meteorologico-MilitareIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorniSABATO 20 FEBBRAIO Nord: qualche velatura ma con prevalenza di schiarite su gran parte delle regioni salvo un moderato transito di nubi sulle aree alpine di confine che potrebbero dar luogo ad occasionale nevicate. Centro e Sardegna: bel tempo su tutte le regioni salvo residui annuvolamenti al primo mattino su Umbria e Marche con qualche pioggia associata ma con tendenza a generale attenuazione dei fenomeni e della nuvolosita’. Sud e Sicilia: nubi sparse su tutte le regioni, localmente piu’ compatte sulle aree tirreniche dove non si escludono deboli piogge su Cilento e coste di Basilicata e Calabria. Un temporaneo aumento della copertura nuvolosa dara’ luogo ad occasionali piovaschi anche su Puglia in tarda mattinata. Asciutto in serata con ampi rasserenamenti dovunque eccezion fatta per i settori tirrenici di Calabria e Sicilia dove persisteranno annuvolamenti bassi. Temperature: minime in lieve calo al nord ovest e Sardegna; senza variazioni di rilievo altrove; massime in aumento su Valle d’Aosta ed aree confinali piemontesi; in generale calo sul resto della Penisola, specie sulle aree adriatiche. Venti: occidentali da moderati a temporaneamente forti sulle regioni tirreniche centro meridionali; moderati nord occidentali sulle regioni adriatiche con rinforzi sulla Puglia; deboli occidentali sul resto del territorio con tendenza a disporsi da sud ovest con locali rinforzi su Liguria. Mari: mosso l’Adriatico con moto ondoso in aumento fino a molto mosso localmente agitato sul settore centro meridionale. Poco mosso lo Ionio tendente a molto mosso in serata; agitati mar di Sardegna e Tirreno centro meridionale, molto mossi i rimanenti mari con tendenza ad attenuazione del moto ondoso su tutti i bacini occidentali. DOMENICA 21: iniziali condizioni di generale bel tempo salvo presenza di nubi basse tra Liguria ed Appennino tosco emiliano e sulle basso versante tirrenico. Dalla serata estese velature in arrivo sulle regioni tirreniche centro meridionali. LUNEDI’ 22: passaggi nuvolosi poco significativi al centro sud mentre annuvolamenti piu’ compatti interesseranno le regioni settentrionali con prime piogge deboli gia’ in tarda mattinata. I fenomeni si intensificheranno nel corso del pomeriggio assumendo anche a carattere di rovescio e temporali estendendosi in serata anche a Toscana e Lazio. MARTEDI’ 23 e MERCOLEDI’ 24: molte nubi al centro nord con fenomeni diffusi su triveneto, Emilia, Toscana e Lazio. Migliora nel pomeriggio al nord e peggioramento su gran parte del centro sud, specie sulle aree appenniniche. Prosegue il maltempo nella giornata di mercoledi’ sul settore adriatico centrale ed al sud, migliora sul resto della Penisola.

CONDIVIDI
Nata a Reggio Calabria il 29 Gennaio 1988, è un'esperta di scienza e letteratura. Laureata nel 2012, scrive per MeteoWeb dal 2013.