Previsioni Meteo: inizio settimana rovente, gran caldo in tutt’Italia con picchi di oltre +25°C al Sud [MAPPE]

Previsioni Meteo, possibili nuovi record di caldo nelle prossime 48 ore: attese punte di +27°C in Sicilia, oltre +20°C anche in Calabria, Puglia, Basilicata, Campania, Lazio, Abruzzo e Molise

La Primavera 2016 è arrivata con grande anticipo in questa stagione meteo molto bizzarra, praticamente senza inverno: è in atto in queste ore la seconda grande ondata di caldo di un febbraio da record. Dopo i picchi estremi di lunedì 15 e martedì 16 con temperature eccezionali, che hanno superato in modo abbondante molti precedenti record di caldo al Centro/Sud (da ricordare i +25°C di Napoli, i +24°C di Bari e Brindisi, i +22°C di Latina), in questa domenica è iniziata una nuova ondata di calore proveniente dal nord Africa con temperature molto alte soprattutto al Nord (sfiorati i +19°C in pianura Padana, raggiunti i +23°C sulle Alpi: qui tutti i dati).

lunedì 22 febbraioNei prossimi giorni farà ancora più caldo in tutto il Paese, e soprattutto al Centro/Sud. Lunedì 22 febbraio l’aria calda continuerà ad avanzare sull’Italia al punto che i cieli del Paese si riempiranno di un pulviscolo giallo proveniente dal cuore del deserto del Sahara. Le temperature aumenteranno ulteriormente ovunque rispetto ai valori di oggi, soprattutto al Sud dove il vento di maestrale le ha mantenute basse nelle scorse ore. In alcune località della Calabria avremo un aumento termico di 10°C in meno di 24 ore, ma le punte più elevate si raggiungeranno in Sicilia dove la colonnina di mercurio arriverà fino a +25°C. Continuerà a fare molto caldo in Sardegna, al nord/ovest e in tutte le Regioni centro/meridionali, con zero termico ad oltre 3.500 metri sull’Appennino. In Abruzzo tra L’Aquila e Sulmona la colonnina di mercurio potrà sfondare i +22/+23°C, come d’estate.

martedì 23 febbraioAncora caldo nella giornata di martedì 23 febbraio: temperature di oltre +25°C tra Sicilia e Calabria meridionale, oltre +20°C anche in Puglia, Molise, Campania e Basilicata. Lieve calo termico invece al Centro/Nord complici le molte nubi che tenderanno ad oscurare il sole in molte aree del Paese. Anche nei giorni successivi le temperature rimarranno superiori rispetto alle medie del periodo, con variabilità diffusa. Un clima tipicamente primaverile per l’ultima decade di febbraio che trascorrerà come se fossimo a fine aprile o addirittura metà maggio.

CONDIVIDI
Nato a Reggio Calabria il 18 maggio 1986, è giornalista pubblicista dal 2009. Nel 2004 ha fondato il blog MeteoWeb che nel 2010 è diventato testata giornalistica, di cui è Direttore Responsabile. Dirige diverse testate per il gruppo editoriale Socedit