Napoli Toledo: la stazione di metropolitana più bella d’Europa [FOTO]

La stazione Toledo di Napoli è divenuta in breve tempo una vera e propria meta turistica, aggiudicandosi prestigiosi premi internazionali. Ecco a cosa è dovuta la sua fama

A Napoli vi è una stazione della metropolitana divenuta, in breve tempo, una vera e propria meta turistica, aggiudicandosi nel 2013 l’Emirates Leaf International Award come Public building of the year e in seguito a il premio ITA – International Tunnelling Association, ovvero l’Oscar delle opere in sotterraneo. Non smette di collezionare premi, citazioni, menzioni d’onore, dunque, seducendo fiumi di passanti e viaggiatori. Parliamo della stazione Toledo della metropolitana di Napoli, progettata dall’architetto catalano Oscar Tusquets Blanca,  inaugurata nel 2012 lungo la linea 1 e definita dal quotidiano britannico Daily Telegraph e da un’autorevole classifica della Cnn come “la più bella d’Europa”.

TOLEDO 3Incanta con la sua spettacolare scenografia, pensata sui toni del blu, del nero e dell’ocra (mare, terra, tufo), con riferimenti al paesaggio e all’architettura locali, procedendo per diversi livelli d’immersione e giocando con la rifrangenza luminosa, con mosaici di William Kentridge che fanno riferimento ai miti mediterranei, al Vesuvio e all’iconografia napoletana, e light boxes con pannelli lenticolari di Bob Wilson che riproducono le onde del mare, una grande riproduzione del lavoro in galleria dell’artista Achille Cevoli.

TOLEDO 1La stazione, profonda quasi 50 metri, con un volume di 43.000 metri cubi, contiene notevoli testimonianze del passato dell’antica città, emerse durante i lavori di scavo: dal primo suolo arato del Paleolitico (attualmente il calco si trova presso il Museo Nazionale), fino alle murazioni di epoca aragonese, restaurate e integrate nelle finiture di stazione.Si sa, la metropolitana, in qualsiasi parte del mondo si trovi, è da sempre legata all’arte e al design, attraendo artisti da tutto il pianeta che in questo luogo, chiuso e in un certo senso “protetto”, danno spazio alla loro creatività, legale o illegale, cimentandosi con una street art realizzata nel buio della notte, lontano da occhi indiscreti.

TOLEDO 2La stazione di Toledo va ben oltre, essendo un esempio di museo decentrato che offre una fruizione dinamica delle creazioni degli artisti, dando ai cittadini la possibilità di viaggiare lungo un itinerario artistico aperto.Oltre al suo valore artistico, la stazione è stata spesso premiata per la tecnologia innovativa utilizzata nelle realizzazione dello scavo e per la riqualificazione del territorio che ha comportato l’apertura della fermata, situata nella zona storica dei Quartieri Spagnoli. La pedonalizzazione della zona circostante, nuove aree verdi, il posizionamento della statua equestre intitolata “Il cavaliere di Toledo” di William Kentridge, sono solo alcuni dei benefici apportati alla fermata della linea 1.