Collutorio: ecco come usarlo per far crescere i capelli velocemente

Far crescere i capelli velocemente grazie al collutorio? Ci ha provato la blogger Farah Dhukai, che assicura che si tratti di un metodo infallibile

Collutorio per far crescere i capelli più velocemente? È l’ultima trovata della blogger Farah Dhukai, ormai famosissima per i consigli di beauty che condivide con la sua folta schiera di followers, 642mila solo su Instagram. Dopo aver rivelato il metodo che lei stessa utilizza per sbiancare i denti, un intruglio cioè a base di latte di cocco e curcuma, la Dhukai ha di nuovo incollato tutti i suoi followers allo schermo (del cellulare), grazie a un nuovo (e decisamente bizzarro) metodo per dire addio alla forfora e far crescere i capelli velocemente.

Inutile dire che si tratta di un argomento piuttosto delicato per coloro che tengono alla propria chioma come se tenessero a un figlio ma che, per un audace colpo di testa, hanno deciso di “darci un taglio”, finendo tuttavia per pentirsene. Effettivamente, il fatto che ci siano migliaia di ricerche sul web sotto la voce “come far crescere i capelli velocemente” la dice lunga sul pentimento generale che spesso attanaglia coloro che hanno tagliato troppo nettamente i capelli, ma Farah Dhukai pare avere la soluzione giusta e più immediata, quella citata all’inizio dell’articolo: il collutorio.

Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta: secondo Farah, diluire il collutorio in un po’ d’acqua e poi vaporizzare la soluzione sul cuoio capelluto, lasciandola adire qualche minuto prima di risciacquare, è un metodo infallibile contro l’insorgere della forfora e al fine di stimolare la crescita dei capelli. Un’idea folle? Non proprio, sono infatti note le qualità antimicotiche, antisettiche e antinfiammatorie del collutorio, risultato proprio degli ingredienti principali che lo compongono (mentolo, titolo, eucalipto e silicizzato di metile).

collutorioD’altra parte, la dermatologa Francesca Fusco ha recentemente rivelato a Refinery29: “L’utilizzo del collutorio sul cuoio capelluto non è una novità. È utilizzato per archiviare il disagio causato dalla forfora e per stimolare la crescita del capello“. Ma non si tratta di un rimedio da utilizzare proprio a cuor leggero, continua infatti la dermatologa: “Non ci sono dati scientifici a sostegno di questa tesi, la forfora è spesso causata dalla situazione compromessa della barriera cutanea. Andare a interferire inzuppandola di alcol potrebbe ulteriormente peggiorarne la condizione. Per combattere la forfora, meglio affidarsi agli shampoo specifici. Per agevolare la crescita invece, tante coccole, poco stress e vitamine a volontà“.

Insomma, non si tratta di un metodo proprio scientifico, ma la blogger Farah Dhukai assicura che si tratti di un modo assolutamente sicuro per far crescere i capelli velocemente. Vale la pena tentare?