Africa: carburanti inquinanti, salute a rischio

Oltre 30mila persone rischiano di morire per l'inquinamento atmosferico causato da carburanti di scarsa qualità

Secondo l’ONG Public Eye, in Africa oltre 30mila persone rischiano di morire per l’inquinamento atmosferico causato da carburanti di scarsa qualità. L’ONG ha evidenziato come il gasolio e la benzina venduti sul mercato africano non rispettano gli standard di sicurezza. Gli operatori della ONG hanno rilevato che dei 40 campioni di carburante prelevati da in otto Paesi africani, nessuno potrebbe essere commercializzato in Europa perché hanno un contenuto di zolfo da 200 a 1000 volte superiore rispetto agli standard accettati nel Vecchio Continente. Inoltre, alla pericolosità dello zolfo va aggiunto il rischio legato alle emissioni di polveri sottili nell’atmosfera, che causano molte malattie cardiache e polmonari.