Allerta Meteo, il maltempo continua: ecco gli ultimi bollettini della protezione civile

Allerta Meteo, ancora piogge e temporali nelle prossime ore e nei prossimi giorni su gran parte d'Italia: i dettagli nei bollettini della protezione civile

Allerta Meteo – Il maltempo continua ad imperversare in queste ore su gran parte d’Italia. E non andrà meglio nei prossimi giorni, anzi. A metà settimana avremo un nuovo peggioramento che coinvolgerà gran parte d’Italia, soprattutto nelle Regioni tirreniche dove il maltempo si intensificherà nuovamente con forti piogge e temporali. La conferma arriva dall’aggiornamento odierno dei bollettini della protezione civile, emessi dal Centro Funzionale Centrale – Settore Meteo. Come consueto, li riportiamo integralmente con le mappe e i relativi testi.

IL BOLLETTINO PER OGGI, LUNEDI’ 19 SETTEMBRE:

19 settembrePrecipitazioni:
– da isolate a sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori costieri di Marche meridionali, Abruzzo e Molise, sul versante settentrionale della Puglia garganica e sui settori tirrenici della Calabria centro-meridionale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Marche, Abruzzo, Molise e Puglia e su Trentino, settori prealpini della Lombardia orientale, Appennino ligure e tosco-emiliano, settori orientali della Campania, Basilicata, restanti settori tirrenici e zone interne della Calabria, settori settentrionali della Sicilia e settore sud-occidentale della Sardegna, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in calo, localmente anche sensibile, sulle regioni meridionali.
Venti: forti nord-occidentali sulla Sardegna; forti dai quadranti occidentali su Calabria, Sicilia e localmente sui settori ionici lucani e pugliesi; localmente forti nord-occidentali sui settori tirrenici di bassa Toscana e Lazio e sui settori adriatici centro-meridionali.
Mari: agitati il Mare e Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia; molto mossi il Tirreno centrale al largo, il Tirreno meridionale e lo Ionio; tendente a molto mosso l’Adriatico centrale.

IL BOLLETTINO PER DOMANI, MARTEDI’ 20 SETTEMBRE:

20 settembrePrecipitazioni:
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale specie nella prima parte della giornata, sui settori adriatici dell’Abruzzo e su Molise, Puglia, Calabria centro-meridionale e settori settentrionali della Sicilia, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati sui settori costieri di Abruzzo, Molise e Puglia;
– isolate dal pomeriggio, anche a carattere di rovescio o temporale e tendenti a sparse dalla serata, su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Appennino emiliano, settore orientale della pianura emiliana, Liguria, settori settentrionali della Toscana e settori occidentali della Sardegna, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati su pianura piemontese, settori prealpini e di alta pianura della Lombardia e sul Veneto centro-settentrionale.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: localmente forti nord-occidentali sulla Puglia e sui settori ionici della Basilicata, tendenti ad attenuazione; localmente forti occidentali sulla Sardegna settentrionale.
Mari: molto mossi il Mare e Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia; inizialmente molto mossi il Tirreno meridionale, l’Adriatico centro-meridionale e lo Ionio, con moto ondoso in attenuazione.

IL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, MERCOLEDI’ 21 SETTEMBRE:

21 settembrePrecipitazioni:
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori settentrionali del Piemonte e settori alpini, prealpini e di alta pianura della Lombardia, con quantitativi cumulati generalmente moderati, fino a elevati su settori pedemontani piemontesi e settori prealpini centro-occidentali della Lombardia;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Piemonte e Lombardia e su Valle d’Aosta, Trentino, settori alpini, prealpini e meridionali del Veneto, Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Marche occidentali, Umbria, settori occidentali e meridionali dell’Abruzzo, Lazio, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna sud-occidentale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati, generalmente più rilevanti su bassa Toscana, alto Lazio e settori tirrenici meridionali.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: localmente forti occidentali sulla Sardegna settentrionale.
Mari: localmente molto mosso il Mar di Sardegna ed i restanti bacini prospicienti le Bocche di Bonifacio.