Ambiente, Degani: “Ministero al lavoro per ‘pulire’ l’Italia”

"Chi vuole bene all'AMBIENTE ha a cuore anche il prossimo e come obiettivo primario migliorare il mondo in cui vive"

Chi vuole bene all’AMBIENTE ha a cuore anche il prossimo e come obiettivo primario migliorare il mondo in cui vive. Usare mezzi sostenibili, rispettare la differenziata, e attuare tutti quei comportamenti che migliorano l’AMBIENTE significa migliorare la vita di tutti“. Così Barbara Degani, sottosegretario al ministero dell’AMBIENTE, presentando la campagna di Legambiente Puliamo il Mondo 2016. “Noi – aggiunge – stiamo agendo in tantissime direzioni per cercare di ‘pulire’ almeno l’Italia e a questo proposito voglio fare due esempi concreti: in primo luogo attraverso un bando che mette a disposizione 35 milioni di euro, stiamo invitando le città a ripensarsi, a ridisegnare la rete infrastrutturale e rendere più facile l’utilizzo di mezzi sostenibili nel quotidiano alle famiglie e ai lavoratori. Con il Progetto dell’educazione ambientale, invece, dopo aver riscritto assieme al Miur le Linee Guida, stiamo lavorando alla formazione dei formatori attraverso la condivisione dei fondi del Pon istruzione“. “Abbiamo, però, ancora bisogno del grande supporto delle associazioni come Legambiente che – conclude Degani – fino ad oggi hanno contribuito alla realizzazione di questo disegno, con il loro impegno capillare sul territorio, perché la comunicazione battente e un’attività costante alla fine producono grandi risultati in termini di consapevolezza e sensibilizzazione per cambiare il nostro stile di vita”.