Astronomia: la Nasa premia il ricercatore dell’Osservatorio di Cagliari

Un ricercatore dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari, Istituto Inaf-Oac, Matteo Bachetti, è stato insignito di un prestigioso premio da parte della Nasa

Un ricercatore dell’Osservatorio Astronomico di Cagliari, Istituto Inaf-Oac, Matteo Bachetti, è stato insignito di un prestigioso premio da parte della Nasa per “eccezionali risultati in ambito scientifico“, grazie anche alla sua “famosa” scoperta sulla stella pulsar piu’ luminosa, risalente al 2014. Le pulsar sono stelle dal magnetismo velocissimo e sfuggente, ma e’ il “terreno di caccia” in cui sono specializzati numerosi astronomi dell’Osservatorio Astronomico di Cagliari. Fra questi il giovane Bachetti, classe 1981, che si e’ distinto per aver partecipato ad un importante studio, ora pubblicato, sulla pulsar piu’ lenta finora scoperta. Cosi’ Matteo ha ricevuto, senza alcun preavviso informatico, una lettera direttamente dagli Stati Uniti: La Nasa gli ha assegnato una medaglia per aver raggiunto risultati scientifici di eccellenza dentro un progetto Nasa (“Exceptional scientific achievement medal“). Cerimonia ufficiale il prossimo 13 ottobre a Pasadena, in California, nella sede del Jet Propulsion Laboratory. In particolare la medaglia vuole premiare il lavoro che Matteo Bachetti ha svolto nello sviluppo del satellite Nasa Nu-Star e per la sua intuizione nella scoperta, del 2014, della pulsar piu’ luminosa.