Bolzano: smarrita sorgente radioattiva alle Acciaierie Valbruna

Smarrito un misuratore di livello contenente una sorgente radioattiva

L’Agenzia provinciale per l’ambiente ha reso noto che a Bolzano, presso le Acciaierie Valbruna, nel corso di lavori di manutenzione, è stato smarrito un misuratore di livello contenente una sorgente radioattiva. I misuratori di livello sono strumenti necessari per tenere sotto controllo i processi dentro le lingottiere e la sostanza radioattiva in questione è il cobalto 60.

L’azienda ne ha dato comunicazione ai vigili del fuoco, al commissariato del governo, al servizio sanitario ed alla stessa Agenzia per l’ambiente. Dalle prime analisi del Gruppo provinciale per le emergenze nucleari, biologiche e chimiche è emerso che “non sussiste un rischio per la popolazione o per l’ambiente“. Nel frattempo, lo stabilimento ha sospeso l’attività produttiva.

Secondo l’Agenzia per l’ambiente il rischio in caso di esposizione ravvicinata o di utilizzo improprio non va sottovalutato.