Clima: la Groenlandia si sta sciogliendo più velocemente del previsto

Lo scioglimento della calotta ghiacciata della Groenlandia è uno dei fattori principali dell'innalzamento del livello dei mari

Lo scioglimento dei ghiacci in Groenlandia è peggiore di quanto ritenuto finora: lo scioglimento della calotta è stato sottostimato di almeno 20 miliardi di tonnellate all’anno, secondo un nuovo studio pubblicato su Science Advances.

A trarre in inganno la comunità scientifica sarebbe stato il “punto caldo” del mantello terrestre che alimenta i vulcani islandesi e che ha ammorbidito la roccia del mantello sotto la Groenlandia: ciò avrebbe distorto i calcoli effettuati finora in riferimento allo scioglimento della calotta.

Dal decennio 2003-2013 la Groenlandia non ha perso 2.500 miliardi di tonnellate di ghiaccio, ma bensì circa 2.700, una differenza di circa il 7,6%. Il nuovo dato cambia “la nostra comprensione di dove, nella calotta di ghiaccio, sia avvenuta la perdita, e di dove stia avvenendo ora,” ha spiegato il professor Michael Bevis dell’Università dell’Ohio.

Lo scioglimento della calotta ghiacciata della Groenlandia è uno dei fattori principali dell’innalzamento del livello dei mari.