Ecco “la Dieta della Longevità”: pochi e semplici consigli per vivere sani e a lungo

Le indicazioni dell'esperto sono state racchiuse nel volume "La dieta della longevità" i cui proventi saranno devoluti alla ricerca

“Adottare una dieta il più possibile vicina a quella al 100% vegetale e di pesce; poche proteine, ridurre al minimo i grassi e gli zuccheri ‘cattivi’ e massimizzare i grassi ‘buoni’ e i carboidrati complessi (ma con poca pasta e poco pane); praticare periodicamente un ‘digiuno’ prolungato“: questo il segreto per vivere sani e a lungo secondo Valter Longo (ocente di Gerontologia e Scienze biologiche all’University of Southern California (USC) e direttore del laboratorio di Oncologia e Longevità all’Istituto di Oncologia molecolare IFOM di Milano), lo scienziato i cui studi hanno portato alla scoperta dei principali geni responsabili della longevità. Le indicazioni dell’esperto sono state racchiuse nel volume “La dieta della longevità” (Vallardi – 301 pagine – 15,90 euro) i cui proventi saranno devoluti alla ricerca.

I suoi studi si sono incentrati sull’alimentazione, ed ha scoperto che che eliminando gli zuccheri dall’alimentazione la durata della loro vita raddoppia e che l’assunzione di zuccheri e proteine rende attivi geni ormai largamente accettati come “acceleratori dell’invecchiamento” e rendono attivo anche il recettore dell’ormone della crescita, che a sua volta accresce i livelli d’insulina e IGF-1, la cui maggior concentrazione è associata al diabete e al cancro.