Fertility Day: in 12 piazze d’Italia con cuscino e clessidra, è “Fertility Fake”

Il 'Fertility Fake' è la 'contromanifestazione' che si sta svolgendo in queste ore in 12 piazze italiane da Roma a Milano

Cuscinone, clessidra e “gran faccia tosta”. E’ il ‘kit’ richiesto per il ‘Fertility Fake’, la ‘contromanifestazione’ che si sta svolgendo in queste ore in 12 piazze italiane da Roma a Milano, da Trieste a Bari. Una ‘risposta’ al Fertility Day voluto dal ministero della Salute, che si celebra oggi. Per alimentare l’iniziativa è scattata sui social una ‘chiamata alle armi’. Diverse le associazioni in campo, fra cui Rete della Conoscenza (network che aderisce all’Unione degli Studenti e a Link-Coordinamento Universitario). L’invito è: “Porta in piazza la tua attesa”. Ma un’attesa diversa, senza alcun pancione di mezzo. Il Governo, si legge sulla pagina Facebook dell’evento, “ci incita a fare figli, e a farli presto. Molti/e di noi vorrebbero pure… e infatti#siamoinattesa. Di asili nido, welfare, reddito”. Sarà, promettono gli organizzatori, “un grande #FertilityFake! A Roma e in tante altre piazze”. Finora le città con Fertility Fake, oltre alla Capitale, sono Firenze, Napoli, Torino, Padova, Pescara, Perugia, Pisa, Bologna, Milano, Bari, Trieste. In un video di presentazione dell’evento scorre una carrellata di volti che raccontano gli ostacoli che frenano nelle nuove generazioni il progetto di un figlio: dal giovane precario al ragazzo omosessuale, da una ragazza che muove i primi passi nel mondo del lavoro fino a un over 30 ancora in cerca di stabilità. (AdnKronos)