Imprese, Renzi: con il piano industria 4.0 affronteremo i cambiamenti della nostra epoca

Con il piano nazionale per l'industria 4.0 affronteremo i cambiamenti della nostra epoca: lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi

LaPresse/Ufficio Stampa Palazzo

Con il piano nazionale per l’industria 4.0 affronteremo i cambiamenti della nostra epoca. Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi oggi pomeriggio a Milano, dove ha presentato, insieme al ministro allo Sviluppo economico Carlo Calenda, il piano industriale del governo. Parlando nella sala delle Colonne del Museo della scienza e della tecnologia Leonardo Da Vinci, Renzi ha osservato che “siamo circondati da esplosioni di novita’ tecnologiche e industriali, dalla robotica ai Big data, a fronte delle quali ci saranno dei vincenti e dei perdenti”. La leva del piano nazionale per l’industria 4.0 saranno degli “incentivi mirati senza timbro ministeriale“, ha detto il premier, annunciando che sono previsti 10 miliardi di euro di investimenti privati nel 2017, e 11 miliardi di spesa privata nel ramo ricerca e sviluppo nel 2017-2020, periodo nel quale saranno mobilitati anche 2,6 miliardi di investimenti privati early stage.

Siamo di fronte alla ‘rivoluzione delle rivoluzioni’, e, nonostante i limiti dello scenario internazionale, l’Italia ha potenzialita’ per crescere, deve diventare la patria delle opportunita’“, ha detto Renzi aggiungendo che il piano prevede la formazione specifica in materia di innovazione di 200 mila studenti universitari, 3 mila manager specializzati e contratti di ricerca con un focus sui temi legati ai temi 4.0. “Inizieremo a breve un tour da Nord a Sud, dalla scuola superiore di studi universitari Sant’Anna di Pisa all’Universita’ Federico II di Napoli“, ha aggiunto Renzi, ricordando che “per le nostre imprese la manifattura e’ vitale, ma l’innovazione e’ la chiave per la crescita futura“.