Industria: Avio aero, il futuro è la fabbrica intelligente

La 'fabbrica intelligente', ovvero un luogo di produzione che puo' continuamente auto-migliorare i propri prodotti e processi

La ‘fabbrica intelligente‘, ovvero un luogo di produzione che puo’ continuamente auto-migliorare i propri prodotti e processi, tramite la raccolta, la trasmissione e l’analisi di dati in tempo reale. Si tratta di uno degli strumenti su cui puntare per un ‘rinascimento industriale‘ che possa portare ad una inversione di tendenza contrastando il declino dell’industria, secondo Avio Aero che , sull’argomento, promuove il convegno “Rinascimento Industriale 4.0un nuovo modello multidisciplinare per la crescita”- che si svolgera’ giovedi’ a Roma. All’incontro parteciperanno, tra gli altri, il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda e il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, il presidente e Ceo di Avio Aero, Riccardo Procacci.

E per l’occasione si farà il punto sugli strumenti messi a disposizione dalle istituzioni per sostenere tale cambiamento – dagli incentivi a chi investe in tecnologia e ricerca in campo digitale sino alla formazione mirata,per la quale le universita’ hanno un ruolo decisivo A discutere su questi temi ci saranno Mario Calderini, consigliere per le Politiche di Ricerca e Innovazione del MlUR, Sandro De Poli, presidente e amministratore delegato di GE Italia e Israele, Stefano Firpo, direttore generale per la Politica Industriale MISE, Andrea Pontremoli, amministratore delegato Dallara Automobili e Marco Taisch, docente politecnico di Milano e presidente del World Manufacturing Forum.