Maltempo: fulmine colpisce la sottostazione elettrica di Carpino, ora è in fiamme

Una sottostazione elettrica in fiamme dopo essere stata colpita da un fulmine e una tratta ferroviaria interrotta a causa del fango tra Carpino e Ischitella

Una sottostazione elettrica in fiamme dopo essere stata colpita da un fulmine e una tratta ferroviaria interrotta a causa del fango e dei detriti che hanno coperto i binari tra Carpino e Ischitella ripristinata un’ora fa. E’ il bilancio dei danni causati dal nubifragio che, per tutta la giornata di ieri e la scorsa notte, a più riprese, si è abbattuto sul Gargano Nord. Danni che non hanno avuto ripercussioni sui servizi ma hanno comunque provocato disagi ai viaggiatori. Durante la notte, un fulmine ha colpito la sottostazione elettrica di Carpino mandandola in fiamme. L’impianto è andato completamente distrutto ma non ci sono stati problemi di sicurezza perché la linea elettrica è andata subito in protezione.

Tecnici della LFC Lavori ferroviari sono al lavoro per riparare l’impianto. Non si sono registrati problemi alla circolazione dei treni da San Severo a Peschici Calenella. Gli impianti di sottostazione elettrica (SSE) delle ferrovie smistano, trasformano e convertono l’energia elettrica per l’alimentazione delle linee di trazione elettrica. Ripristinata poco fa la tratta Carpino-Ischitella chiusa da ieri pomeriggio perché alcuni tratti dei binari erano stati ricoperti da fango e detriti. Squadre della LFC Lavori ferroviari hanno rimosso il materiale inerte e ripuliti i binari e gli scambi. La circolazione dei treni è ripresa regolarmente.