Passo Stelvio: allo studio l’apertura della strada fino a dicembre

Un sopralluogo sulla strada di Passo Stelvio e' stato il momento centrale dell'incontro interregionale che fa seguito al protocollo d'intesa per la valorizzare dell'area

Passo dello Stelvio

Un sopralluogo sulla strada di Passo Stelvio e’ stato il momento centrale dell’incontro interregionale che fa seguito al protocollo d’intesa per valorizzare l’area dello Stelvio siglato nel 2015 tra Provincia di Bolzano e Regione Lombardia. Si vuole migliorare anche lo stato della strada statale che porta ai 2.758 metri del passo, con i suoi 48 tornanti sul versante altoatesino e 36 su quello lombardo, attraverso interventi tecnici e di incremento dell’attrattivita’. Si lavora dunque per prolungare l’apertura della strada fino a dicembre, compatibilmente con le condizioni meteo e la sicurezza. La prossima settimana e’ fissato un incontro dello specifico gruppo di lavoro che dovra’ occuparsi della misura. “Migliorare ulteriormente la percorribilita’ della strada dello Stelvio e soprattutto la sua sicurezza puo’ contribuire a rendere l’intera area piu’ attrattiva e interessante“, spiega l’assessore provinciale Florian Mussner. Nel pacchetto di misure figurano anche interventi per valorizzare il patrimonio storico-culturale (come le trincee della Grande Guerra) e paesaggistico. “Con questo pacchetto di misure vogliamo valorizzare l’intera area del parco nazionale – aggiunge l’assessore Richard Theinerma anche le strutture e le vie di collegamento. Una valorizzazione che sia soprattutto sostenibile“.

Posticipare il divieto di transito e’ una delle misure alle quali si sta lavorando nell’ambito del protocollo d’intesa per valorizzare l’area dello Stelvio siglato nel 2015 tra Provincia di Bolzano e Regione Lombardia. Se ne e’ discusso anche nel corso di un incontro interregionale tra amministratori e funzionari dei due enti che hanno effettuato un sopralluogo. Tra gli obiettivi, anche il miglioramento, attraverso interventi tecnici, dello stato della strada statale che porta ai 2.758 metri del passo, con i suoi 48 tornanti sul versante altoatesino e 36 su quello lombardo sui quali sono stati scritte alcune tra le pagine piu’ entusiasmanti della storia del ciclismo. Cosi’, mentre si comincia a discutere della possibile realizzazione di una galleria sotto lo Stelvio e si ipotizza il prolungamento della ferrovia della Val Venosta verso la Svizzera, un primo passo per migliorare l’attrattivita’ dell’area potrebbe essere l’apertura della strada fino a dicembre, misura che consentirebbe di sfruttare al meglio da un punto di vista turistico le cosiddette “mezze stagioni”. Il prolungamento fino a dicembre dell’apertura della strada e’, pero’, subordinato alle condizioni meteo ed ai necessari presupposti di sicurezza. Provincia di Bolzano e Regione Lombardia approfondiranno.