Previsioni Meteo, il maltempo si sposta al Sud: il bollettino dell’aeronautica militare per oggi e domani

Previsioni meteo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare

Previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. SITUAZIONE: una profonda area depressionaria interessa il nostro paese determinando tempo instabile specie sulle regioni tirreniche. TEMPO PREVISTO FINO ALLA MEZZANOTTE: NORD – nuvolosita’ diffusa al primo mattino con rovesci o temporali su Liguria, settori alpini e prealpini di Lombardia e sul Triveneto. Nel corso della mattinata e poi durante le ore pomeridiane si assistera’ ad un parziale miglioramento sulle regioni di nordovest ad eccezione della liguria di levante. Contemporaneamente le precipitazioni tenderanno a persistere sul Triveneto coinvolgendo anche la restante parte della Lombardia e l’Emilia Romagna. In serata generale miglioramento anche se nottetempo i temporali continueranno a interessare le coste del veneto e marginalmente quelle dell’Emilia Romagna interessando anche l’immediato entroterra di questa ultima regione.

CENTRO E SARDEGNA – moderato maltempo su gran parte delle regioni peninsulari con rovesci e temporali sparsi, piu’ diffusi su toscana, Umbria, Lazio, mentre saranno isolati su Marche e Abruzzo. Sul Lazio i fenomeni potranno risultare localmente di forte intensita’. Parziale miglioramento tra la sera e la notte a eccezione del Lazio. Piogge o rovesci sparsi interesseranno anche la Sardegna centro-occidentale e settentrionale.

SUD E SICILIA – rapido aumento della copertura nuvolosa che sara’ responsabile di rovesci e temporali inizialmente su Campania, dove risulteranno di forte intensita’, aree interne del Molise, dal pomeriggio sui settori tirrenici di Basilicata e Calabria, su Puglia garganica, Salento e sulla Sicilia settentrionale.

TEMPERATURE – minime in generale diminuzione, piu’ marcata sulle regioni meridionali peninsulari; massime in calo anche deciso sulle regioni settentrionali, centrali e su Campania e Molise; per lo piu’ stazionarie o in diminuzione piu’ tenue su Puglia e Sardegna e in lieve aumento sulla Sicilia.

VENTI – da moderati a forti occidentali sulle regioni centrali peninsulari e Sardegna; da deboli a localmente moderati occidentali o sudoccidentali sulle regioni meridionali tendenti a divenire moderati di maestrale sulla Sicilia tra la serata e la notte; deboli variabili al nord tendenti a disporsi dai quadranti settentrionali.

MARI – agitato il mar di Sardegna; molto mossi canale di Sardegna e Tirreno centro settentrionale. Poco mosso Adriatico settentrionale con moto ondoso in aumento; mossi gli altri mari.

TEMPO PREVISTO PER DOMANI: NORD – ancora qualche residua pioggia o rovescio al mattino sul Triveneto e lungo le coste dell’Emilia Romagna in un contesto che vedra’ condizioni sempre piu’ stabili all’insegna di ampi spazi sereni su tutto il settentrione. Soltanto in serata un po’ di nuvolosita’ bassa, ma senza precipitazioni associate, tendera’ ad interessare la parte piu’ occidentale del settore alpino.

CENTRO E SARDEGNA – al mattino nuvolosita’ variabile a tratti intensa con associate rovesci o temporali su Marche, Abruzzo, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna occidentale. Dal pomeriggio tendenza a graduale miglioramento con le precipitazioni in esaurimento a partire dal Lazio ed Umbria occidentale in successiva estensione all’entroterra di Marche ed Abruzzo tra la sera e la notte.

SUD E SICILIA – cielo in prevalenza molto nuvoloso un po’ su tutte le regioni con precipitazioni sparse anche temporalesche che interesseranno soprattutto Campania, settori tirrenici di Basilicata e Calabria, Sicilia settentrionale, Molise ed area garganica in estensione al resto della Puglia nel corso del pomeriggio. Condizioni in parziale miglioramento seppur con fenomeni ancora presenti tra la sera e la notte su Calabria tirrenica e Sicilia settentrionale e lungo le coste di Molise e Puglia.

TEMPERATURE – minime in lieve diminuzione su Emilia Romagna, regioni centrali peninsulari e su quelle meridionali tirreniche; in aumento su Liguria, valle d’Aosta e Piemonte ed aree ioniche di Basilicata e Puglia; in genere stazionarie altrove. Massime in aumento anche deciso al nord, Umbria, regioni centrali tirreniche e nord Campania, in diminuzione sulle restanti aree centro-meridionali.

VENTI – in prevalenza dai quadranti settentrionali ovunque: deboli al nord; moderati sul resto del territorio ma con decisi rinforzi di maestrale su Sardegna e Sicilia occidentale.

MARI – molto agitato il mare e canale di Sardegna; da molto mosso ad agitato il Tirreno meridionale e lo stretto di Sicilia; da mosso a molto lo Jonio con tendenza ad ulteriore intensificazione del moto ondoso dal tardo pomeriggio; da mosso a molto mosso i restanti bacini.