Pronta la ‘Google map’ del cervello: aiuterà a capire come funziona l’organo umano più misterioso

"Per capire il cervello umano dobbiamo avere una descrizione dettagliata della sua struttura"

La ‘Google map‘ del cervello e’ pronta. Lo hanno annunciato, con uno studio pubblicato sul Journal of Comparative Neurology, i ricercatori dell’Allen Institute for Brain Science di Seattle, che hanno messo a disposizione i risultati su un sito dedicato. Il progetto si è concentrato su un singolo cervello, di una donna di 34 anni, che e’ stato in un primo passo studiato ‘in grande’ attraverso due diverse tecniche di risonanza che ne hanno catturato la struttura generale e la connettivita’ delle fibre. L’organo e’ stato poi sezionato in 2716 piccole porzioni, ognuna delle quali e’ stata analizzata per carpirne la struttura cellulare. Questa procedura tra le altre cose ha permesso di catalogare 862 strutture cerebrali diverse. “Per capire il cervello umano dobbiamo avere una descrizione dettagliata della sua struttura – spiega Ed Lein, uno dei ricercatori dell’istituto creato dal cofondatore di Microsoft Paul Allen -. Gli atlanti disponibili erano molto meno precisi di quelli di vermi, topi o mosche sia in termini di risoluzione spaziale che di completezza a causa della complessita’ del cervello umano“.