Ricerca: per finanziarla gelati al gusto “Arisla” in cambio di donazioni

L'iniziativa è a sostegno di Arisla, Fondazione italiana di ricerca sulla Sla, che dal 2009 promuove, coordina e finanzia scienziati impegnati nella missione di trovare una cura per la grave malattia neurodegenerativa

Gelati al gusto ‘Arisla‘ – menta e scaglie di cocco – in cambio di donazioni. A Milano e hinterland la ricerca si ‘alimenta’ così. Per un mese, da sabato 24 settembre a domenica 23 ottobre, andando al supermercato ci si potrebbe imbattere in due carrettini itineranti speciali. Il logo è ‘Il gusto per la ricerca’, e distribuiranno coppette di gelato da ricambiare con una libera donazione. L’iniziativa è a sostegno di Arisla, Fondazione italiana di ricerca sulla Sla, che dal 2009 promuove, coordina e finanzia scienziati impegnati nella missione di trovare una cura per la grave malattia neurodegenerativa. L’intero ricavato dell’insolita raccolta fondi in arrivo servirà a finanziare un progetto specifico: si chiama ‘Chronos’. Lo studio, vincitore della Call for Projects 2014 di Arisla, punta ad ampliare le conoscenze sulla proteina Tdp-43, coinvolta in alcune forme familiari e sporadiche di Sla, e ad aprire nuove prospettive per lo sviluppo di nuovi approcci farmacologici per i pazienti. Teatro dell’iniziativa ‘Il gusto per la ricerca’, promossa dall’Agenzia di comunicazione Emmepi Communication Lecco, saranno le aree esterne di 15 punti vendita Carrefour Market di Milano e hinterland. Il gruppo della grande distribuzione organizzata ha infatti sposato la mission della Fondazione, contribuendo alla realizzazione della raccolta fondi. Mentre la produzione del gelato al gusto Arisla è gestita dal laboratorio artigianale ‘Cialda&Crema – Il gelato del Walter’, con sede a Milano.