Russia: scienziato 75enne condannato a 7 anni per tradimento, avrebbe trasferito all’estero informazioni segrete

Ha 75 anni, è uno scienziato ed è stato condannato a sette anni di carcere duro con l’accusa di tradimento. La Corte di Mosca ha così deciso in merito a un dipendente dell’Istituto Centrale di Ricerca di Ingegneria Meccanica, già membro del TsNIImash, un istituto di ricerca della Roscosmos (la Nasa russa). Il suo nome è Vladimir Lapygin “colpevole ai sensi dell’articolo 275 del codice penale russo (tradimento) e condannato a sette anni in colonia penale”, ha detto il rappresentante della corte. “Condanna relativamente mite” ha commentato una fonte, spiegando che è andata così poichè lo scienziato ha collaborato nell’indagine con i servizi di intelligence interna, Fsb. Lo scienziato è stato preso in custodia in aula. A causa del fatto che il fascicolo conteneva la parola “segreto”, il processo è stato chiuso. La scorsa estate, erano stati decisi come misura cautelare gli arresti domiciliari. L’indagine ha accusato Lapygin di trasferimento all’estero di alcune informazioni segrete, classificate come segreto di stato. Secondo il sito web di Roskosmos Lapygin è il responsabile del centro di ricerca aerodinamica. È nato il 27 agosto 1940.