Salento, Pisicchio: “D’accordo con Briatore, la Puglia non è solo paesaggio”

Per Briatore, oggi in Puglia, ai turisti ricchi "non bastano cascine e masserie, prati e scogliere: vogliono hotel extralusso"

Su quello che ha detto Briatore siamo d’accordo tutti, non ha svelato un segreto. Sappiamo bene che la Puglia non può essere e non deve essere solo paesaggio. Ogni consiglio è utile per alzare sempre di più la qualità“. Lo dice all’Adnkronos il consigliere regionale del gruppo ‘La Puglia con Emiliano‘, Alfonso Pisicchio, a proposito di quanto affermato dal creatore del Billionaire che ieri a Otranto, in provincia di Lecce, ha messo in guardia i pugliesi sul fenomeno del turismo invitando a sviluppare brand di lusso, per attirare i visitatori d’elite, ad esempio realizzando grandi resort sul mare.

Ai turisti ricchi “non bastano cascine e masserie, prati e scogliere: vogliono hotel extralusso, porti per i loro yacht e tanto divertimento“, ha detto Briatore. “Naturalmente non è un processo semplice – aggiunge Pisicchio – perchè questo avviene anche attraverso un cambiamento culturale nel pensiero governativo e poi a livello regionale, nl senso che le Regioni non possono da sole trasformare servizi e offerta se soldi non ce ne sono. Oggettivamente va ripensato tutto il processo. Quello che dice Briatore – prosegue – ci conforta. Siamo consapevoli che siamo su una strada importante, quella percorsa finora, ma adesso dobbiamo fare il salto di qualità, anche attraverso un tavolo nazionale e non soltanto quello regionale“.

Quanto alla proposta di mega strutture sul mare, l’assessore Loredana Capone ha subito precisato che non verranno autorizzare altre strutture in quelle determinate e delicate aree. “Anche questo come principio generale va benissimo“, spiega Pisicchio. “Ovviamente va migliorato e riqualificato quello che c’è. Quando si deturpa un territorio, è sempre pericoloso non solo dal punto di vista del paesaggio ma anche per quanto riguarda la natura. Ma è piu’ utile se si fa anche un ragionamento di altra natura. L’offerta deve comprendere paesaggi che vanno riqualificati e vanno ricollegati anche a un sistema paesaggistico diverso. Per farlo ci vuole un importante impegno, non solo di volontà politica ma anche economico. Noi stiamo parlando di ‘Matera 2019’ che collega la Puglia con la Basilicata ma i servizi e le infrastrutture sono ancora quelli che conosciamo e che non sono ancora completati. Abbiamo una regione favolosa, ogni provincia ha una sua identità. Se questa identità riuscissimo a valorizzarla in termini ambientali, di paesaggio, di sicurezza, di infrastrutture, significherebbe dare un taglio diverso alla regione che vivrebbe con un pil economico autonomo rispetto a tutto il resto“, conclude Pisicchio.