“Sicurezza e tutela in mare e del mare”: il bilancio dell’operazione estiva “Mare Sicuro 2016”

Domani verranno presentati i dati finali relativi all’operazione “Mare Sicuro 2016”

Domani martedì 20 settembre, nella caratteristica cornice rappresentata dal Salone nautico di Genova, verranno presentati i dati finali relativi all’operazione “MARE SICURO 2016”.
Anche quest’anno, infatti, per tutta la stagione estiva, è stata messa in atto l’operazione che – da 25 anni – vede la Guardia Costiera impegnata in prima linea per garantire interventi rapidi in soccorso di bagnanti, diportisti e subacquei, consentendo loro di trascorrere vacanze serene e sicure, e vivere il mare all’insegna della legalità e nel rispetto dell’ecosistema marino. Interventi destinati a salvare vite umane, ma non solo: anche quest’anno la Guardia Costiera ha garantito la sicurezza degli utenti del mare, l’ordinato svolgimento delle attività ludiche e produttive, la tutela dell’ambiente, delle risorse ittiche e della pesca. Nel periodo in cui si registra massima affluenza sui litorali e traffici marittimi più intensi, le Capitanerie di porto hanno ulteriormente rafforzato il loro impegno, mettendo in campo uomini e mezzi per le diverse attività che il Corpo svolge quale interfaccia operativa periferica di tre Dicasteri: il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.
La conferenza stampa rappresenterà un momento unico in cui saranno illustrati, in maniera trasversale, gli obiettivi conseguiti dall’operazione, con particolare riguardo alle novità più importanti che hanno interessato l’assistenza agli utenti del mare, la tutela dell’ambiente marino e della risorsa ittica.