A Sorrento il congresso mondiale sulla riparazione della cartilagine

Ortopedici, specialisti di fama mondiale e giovani ricercatori a confronto per analizzare i progressi scientifici e nella pratica clinica della riparazione della cartilagine. L’appuntamento e’ a Sorrento, da domani 24 settembre e fino al 27, in occasione della 13esima edizione del congresso mondiale organizzato dall’ICRS (International Cartilage Repair Society), societa’ scientifica presieduta da Norimasa Nakamura. Medici ed esperti affronteranno diverse tematiche: dall’infortunio alla ricostruzione, passando in rassegna le attuali e piu’ accreditate strategie cliniche per la riparazione della cartilagine ialina e della cartilagine meniscale, senza tralasciare tendenze emergenti e controversie come l’uso delle cellule staminali. A disegnare l’evento e a stilare il programma scientifico insieme a William Bugbee e Henning Madry, i membri del comitato organizzativo locale: Stefano Della Villa, Alberto Gobbi, Elizaveta Kon e Donato Rosa. “L’ICRS – spiega Nakamura – e’ un forum multidisciplinare di discussione sulla ricerca e cura della cartilagine articolare, dalla scienza di base alla clinica quotidiana”. Nel panorama scientifico – come sottolinea Donato Rosa, docente di clinica ortopedica dell’Universita’ Federico II – “ci sono interessanti miglioramenti sia in campo diagnostico che terapeutico”. Il convegno porra’ in particolare l’attenzione sulle tecniche emergenti e piu’ controverse in materia di medicina rigenerativa quali l’impiego delle cellule staminali, di PRP, di fattori di crescita, di atelocollagene, di LIPOGEMS, ovvero cellule staminali prelevate da tessuto adiposo. “Tutte queste sostanze – conclude Rosa – in combinazione con le tecniche chirurgiche proprie della medicina rigenerativa o gli scaffolds biologici ad esempio, danno una marcia in piu’ alla nostra cartilagine, stimolandone la rigenerazione e una ripresa rapida e soddisfacente alle normali attivita’ quotidiane ed a quelle ricreazionali e sportive”.