Spazio: ExoMars “aggiusta” la rotta, prosegue il viaggio verso Marte

ExoMars è una missione congiunta dell'Agenzia Spaziale Europea e l'Agenzia Spaziale russa, a cui l'Italia partecipa con l'Agenzia Spaziale Italiana

Oggi la sonda ExoMars, lanciata lo scorso 14 marzo, ha eseguito una piccola manovra di aggiustamento, che sarà seguita da un’altra il 14 ottobre. Il 21 settembre l’antenna del lander Schiaparelli, destinato ad atterrare su Marte, sarà puntata verso la Terra in vista della separazione programmata prevista il 16 ottobre tra il veicolo e la sonda Trace Gas Orbiter, progettata per entrare nell’orbita di Marte.

Come noto, ExoMars è una missione congiunta dell’Agenzia Spaziale Europea e l’Agenzia Spaziale russa, a cui l’Italia partecipa con l’Agenzia Spaziale Italiana. Lo scorso 17 giugno la sonda ha catturato la prima immagine del Pianeta rosso ad una distanza di 41 milioni di chilometri, mentre il 28 luglio ha effettuato la sua prima importante manovra che l’ha inserita nella traiettoria verso Marte. L’arrivo è previsto il 19 ottobre e sarà preceduto il 16 ottobre dalla separazione tra la sonda Trace Gas Orbiter e il lander Schiaparelli, che atterrerà sul Pianeta Rosso.