Spazio: il cuore tecnico dell’ESA aperto al pubblico

Esistente da oltre mezzo secolo, il centro tecnico ESTEC a Noordwijk (Paesi Bassi) è lo stabilimento più ampio dell'ESA

Copyright: Sarah Muirhead

Porte Aperte della sede ESA ESTEC, Paesi Bassi, domenica 2 ottobre. Nel giro di pochi anni, questo evento si è consolidato, permettendo ai visitatori di incontrare astronauti ed esperti dello spazio, visitando al tempo stesso il cuore tecnico dell’Agenzia.

Esistente da oltre mezzo secolo, il centro tecnico ESTEC a Noordwijk (Paesi Bassi) è lo stabilimento più ampio dell’ESA, e si concentra sullo sviluppo di tecnologia, sulla pianificazione delle missioni e sui test dei satelliti. Qui sono concepite tutte le missioni spaziali dell’ESA e quindi guidate attraverso lo sviluppo.

Gli astronauti André Kuipers, Franco Malerba e Hans Schlegel, saranno tutti presenti nel giorno di apertura.

Lo storico modulo Soyuz che ha riportato a terra André dopo il suo soggiorno di 192 giorni sulla Stazione Spaziale Internazionale, nel 2012, sarà in mostra al centro di visita Space Expo ad un prezzo di entrata ridotto.

Questa sarà la quinta edizione su larga scala, dal 2012, della giornata Porte Aperte in questo sito unico. Otre 8.500 visitatori hanno apprezzato la giornata lo scorso anno, con i cittadini olandesi affiancati da molti visitatori provenienti da ben più lontano.

Le attrazioni includono il Centro di Test – il più grande impianto di prova per satelliti in Europa – e il Large Diameter Centrifuge per gli esperimenti in “ipergravità”, così come il centro Erasmus di sperimentazione di microgravità e volo spaziale abitato.

I programmi chiave dell’ESA saranno rappresentati grazie ad una serie di mostre che coprono tutti i settori, dall’utilizzo della realtà aumentata nell’addestramento degli astronauti, ai materiali di costruzione migliori per la realizzazione di un villaggio sulla Luna.

Aziende spaziali olandesi pubbliche e private presenteranno inoltre le proprie innovazioni per lo spazio, in una tenda NL Space dedicata ai Paesi Bassi.

Prenderanno inoltre parte alla giornata start-up di alta tecnologia provenienti dal vicino Business Incubation Centre.

Il tema di quest’anno è “Respiro di Vita”. La giornata Porte Aperte si svolge nel fine settimana seguente alla conclusione della missione ESA Rosetta su una cometa, che mette fine a due anni di setacciamento tra polvere e gas per comprendere il ruolo delle comete nella formazione del nostro sistema solare, compreso il nostro pianeta.

Inoltre, l’orbiter ExoMars dell’ESA arriverà sul Pianeta Rosso poco più di due settimane dopo, dando inizio alla ricerca, nella sottile, aliena atmosfera, di metano e di gas rari associati – come evidenza di microbi marziani ancora in vita o di una diversa forma di “vita”, attività vulcanica in sub superficie, che indicherebbe che il pianeta rimane geologicamente attivo.

Il modello di ingegneria del lander Schiaparelli, il cui atterraggio su Marte è previsto il 19 ottobre, sarà esposto per l’occasione.

Con oltre 1.600 tra scienziati ed ingegneri – un totale che è cresciuto di quasi un terzo negli ultimi dieci anni – più circa un migliaio di personale aggiuntivo, il centro ESTEC è sul gradino più alto tra gli istituti del Paese incentrati sulle conoscenze tecnologiche, superando tutte le università olandesi.

Noordwijk, città natale del centro, offre un intero mese di attività relative allo spazio, con “Space-To-Be” per tutto ottobre.

La registrazione è obbligatoria per tutti i visitatori al fine di poter accedere alla giornata Porte Aperte.

Per registrarsi: ESTEC OPEN DAY 2016

Ulteriori informazioni:

www.esa.int/openday2016