Terremoto: 70 grandi chef per 3 cene all’insegna della solidarietà

Stanno già riscuotendo un grande successo le tre serate de 'Le Stelle tornano a scuola', l'iniziativa di solidarietà, a favore dei territori colpiti dal terremoto

LaPresse/Vincenzo Livieri

Stanno già riscuotendo un grande successo, a suon di prenotazioni, le tre serate de ‘Le Stelle tornano a scuola‘, l’iniziativa di solidarietà, a favore dei territori colpiti dal terremoto dello scorso 24 agosto, nata dall’idea di Maurizio e Sandro Serva del Ristorante La Trota di Rivodutri, che fin da subito hanno trovato il riscontro positivo del mondo della ristorazione e delle istituzioni. Da sabato 8 a lunedì 10 ottobre, presso l’Istituto Alberghiero Costaggini di Rieti (in via dei Salici 62), 70 star dei fornelli daranno sfogo al proprio estro per raccogliere i fondi necessari a riattivare e ammodernare la sede della scuola alberghiera di Amatrice.

Luigi Cremona, noto giornalista a gastronomo, presenterà le tre serate di beneficenza. Sabato 8 andrà in scena la cucina della provincia reatina, che non mancherà di sorprendere per gusto e innovazione. Mentre domenica 9 sarà il Lazio intero a calare i suoi assi. Praticamente il meglio del meglio della ristorazione capitolina e laziale che offrirà ai presenti diversi menu, tutti corposi e frutto di appassionanti collaborazioni del momento. Già noti i protagonisti della serata di chiusura, lunedì 10 ottobre: Massimo Bottura, Carlo Cracco, Moreno Cedroni, Gennaro Esposito, Mauro Uliassi ei ‘padroni di casa’ Maurizio e Sandro Serva. Al servizio penseranno i ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Rieti e i loro colleghi di Amatrice, che beneficeranno di questa splendida iniziativa. E per chi ne avesse bisogno, per le serate di domenica 9 e lunedì 10, l’organizzazione ha pensato a un servizio di navetta Roma-Rieti-Roma, gratuito.