Terremoto, in arrivo i fondi del progetto “Scuola Solidale”

LaPresse/Mario Sabatini

L’Associazione Nazionale Presidi-Lazio (ANP) e il Progetto Bambini dell’Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) sin dal 25 agosto hanno lanciato l’iniziativa ‘Scuola solidale’, grazie alla quale si stanno raccogliendo fondi a favore delle scuole di Arquata del Tronto e di Amatrice. In quest’ultima localita’ della provincia di Rieti, ricorda una nota di Unitalsi, le prime somme raccolte (oltre 13 mila euro) sono state consegnate direttamente alla dirigente scolastica il 14 settembre scorso. Anche nelle Marche i fondi raccolti verranno consegnati direttamente all’istituto comprensivo Arquata del Tronto che comprende i plessi scolastici di Arquata, Acquasanta Terme, Montegallo con gli indirizzi dell’infanzia, delle elementari e delle medie con oltre 300 alunni fino ai 14 anni. Chi vuole donare puo’ farlo attraverso il conto corrente bancario Progetto Bambini – Monte dei Paschi di Siena, ABI 01030 CAB 03298 numero conto 000001152663 IBAN IT08F0103003298 000001152663 oppure al conto corrente postale 48019863 intestato a U.N.I.T.A.L.S.I. Progetto Bambini, via della Pigna,13/a. Occorrera’ scrivere nella causale “Scuola solidale” per Arquata del Tronto e per il versante di Rieti occorre scrivere “Scuola solidale” per Amatrice. “Con Scuola Solidale – spiegano Emanuele Trancalini e Mario Rusconi, rispettivamente delegato nazionale progetto bambini di Unitalsi e presidente di Anp Lazio – vogliamo dimostrare che si possono sostenere progetti di solidarieta’ con la massima trasparenza ed efficacia. Abbiamo deciso – continuano – di assegnare alle scuole le somme raccolte perche’ siamo convinti che debbano sentire la nostra vicinanza e il nostro sostegno andando a finanziare programmi reali, concreti e veramente utili. Ad Amatrice – aggiungono Trancalini e Rusconi – ad esempio si e’ deciso di destinare i fondi alla mensa scolastica e al doposcuola. Ad Arquata ci stiamo confrontando con la preside Patrizia Palanca per individuare una prima emergenza alla quale fare fronte”.