Terremoto, Azzone: “rivedere gli incentivi fiscali”

LaPress/Reuters

“Oggi ci sono agevolazioni fiscali e finanziarie per gli interventi antisismici. Ma in pochi le usano e in pochi le conoscono. Questo significa che tali agevolazioni cosi’ come sono non funzionano, devono essere ripensate. E che dobbiamo lavorare perche’ su queste agevolazioni ci sia il massimo della trasparenza e della chiarezza a tutto vantaggio dei cittadini. Ho fatto un esempio di una misura essenziale, ma a basso costo. Nessuno pensi che io abbia la bacchetta magica, ma di certo serve concretezza”. Lo afferma Giovanni Azzone, rettore del Politecnico di Milano, nominato project manager di Casa Italia, in un’intervista a QN. Al Corriere della Sera sottolinea che “ci sono grandi finanziamenti sull’edilizia scolastica, sulle strutture. Bisogna capire come integrarli in un progetto nazionale. O capire se i fondi europei possano essere dirottati su Casa Italia. Il primo obiettivo sara’ quello di fare una ricognizione delle attivita’ gia’ in corso e renderle piu’ efficienti”. L’architetto e senatore a vita Renzo Piano, rimarca Azzone, “ha dato la sua massima disponibilita’ a contribuire a un progetto come questo. Il suo supporto sara’ prezioso. Con lui abbiamo ragionato sui profili importanti da impegnare. Ci sono aspetti matematici, finanziari, sociologici, ingegneristici. Stiamo costruendo un elenco delle competenze e poi ragioneremo sui nomi”.