Terremoto, Curcio: “Al lavoro per chiudere le tendopoli, i danni ammontano a 4 miliardi”

Terremoto, Curcio: "La nostra priorità è quella di chiudere le tendopoli: ce lo chiedono tutti i giorni"

La nostra priorità è quella di chiudere le tendopoli: ce lo chiedono tutti i giorni e lavoriamo perché ciò avvenga il prima possibile, perché il clima e il territorio non ci consentono di tenere la gente nelle tendopoli per 5 mesi come successo in passato“. Lo ha detto il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio a palazzo Chigi, facendo con il governo il punto a un mese dal terremoto che ha distrutto alcuni paesi del Centro Italia.

La definizione dei danni sarà nel dettaglio, ma non andiamo lontano se diciamo che il danno è sui 4 miliardi. Una cifra orientativa, ma i danni sono cospicui e queste cifre sono in difetto – ha concluso Curcio – Ad oggi abbiamo tremila assistiti, 2500 ancora in tenda. La priorità è chiudere le tendopoli e nel week end avremo una riduzione importante“.