Terremoto, Flavio Briatore dona 500 mila euro in contanti ai terremotati

Flavio Briatore e un piccolo gruppo di suoi amici, tutti fortemente colpiti dalla tragedia provocata dal sisma che il 24 agosto ha scosso l’Italia centrale, hanno voluto esprimere la loro vicinanza alle popolazioni terremotate e hanno deciso di mettere a disposizione la somma di 500 mila euro in contanti. Tale somma servirà per un progetto specifico da definire ed avviare insieme alle autorità locali delle zone più fortemente colpite dal sisma. Tra i progetti in considerazione c’è una scuola di emergenza in legno, un asilo o un centro per anziani.

Flavio Briatore precisa: “Ho espresso al Presidente Matteo Renzi la volontà mia e dei miei amici di aiutare concretamente le popolazioni vittime del sisma. Il Presidente mi ha incoraggiato e si è trovato d’accordo al fatto che la somma venga usata per un progetto specifico, da coordinare e mettere in atto con le autorità locali“.

Già nel 1997 Briatore aveva dimostrato la sua attenzione alle popolazioni sofferenti per il terremoto, raccogliendo una cospicua somma di denaro per i terremotati di Marche e Umbria, a cui poi aveva personalmente consegnato i soldi.