Terremoto, il ministro Martina: “l’Italia riparte dalla propria terra”

“Oggi c’e’ un ponte ideale che unisce Torino con il centro Italia e le popolazioni colpite dal terremoto. Molti di loro sono allevatori, contadini. E, se fare il contadino e’ ‘il primo modo per voler bene alla terra’, come recita giustamente il manifesto di quest’anno, io dico che dare futuro a quella terra e a quelle comunita’ vuol dire, prima di tutto, ripartire dai contadini”. E’ un passaggio dell’intervento del ministro per le Politiche agricole, Maurizio Martina, all’inaugurazione a Torino di Terra Madre alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella. “Ripartire dalla terra – ha aggiunto Martina – vuol dire far ripartire subito l’agricoltura e gli allevamenti di quelle frazioni, ridare fiducia a quelle famiglie e ai tanti ragazzi che non se ne sono andati e che ora vogliono guadagnare il futuro con i piedi ben piantati in quelle comunita’”.