Terremoto: l’Università di Trento esonera i terremotati dal pagamento delle tasse

LaPresse/Mario Sabatini

Niente tasse per gli studenti dell’Universita’ di Trento residenti nelle zone colpite dal terremoto del 24 agosto nel centro Italia. Lo ha deciso oggi il consiglio di amministrazione dell’ateneo trentino. L’esonero riguardera’ l’iscrizione all’anno accademico 2016-17. A beneficiare del provvedimento saranno sia i nuovi immatricolati, sia chi rinnova l’iscrizione. In linea con quanto fatto gia’ da altre universita’ italiane – si legge in una nota – l’ateneo trentino recepisce in questo modo l’appello lanciato dalla Conferenza del Rettori per dare un sostegno concreto alle popolazioni colpite e per aiutare i giovani a intraprendere o proseguire la propria formazione universitaria nonostante le difficolta’. Gli studenti che potranno beneficiare dell’esonero dovranno essere residenti nei comuni colpiti di Marche (Acquasanta Terme, Arquata del Tronto, Montefortino, Montegallo, Montemonaco), Abruzzo (Montereale, Capitignano, Campotosto, Valle Castellana, Rocca Santa Maria), Lazio (Accumoli, Amatrice, Cittareale) e Umbria (Cascia, Monteleone di Spoleto, Norcia, Preci). A loro verra’ chiesta anche un’autocertificazione che sono stati effettivamente colpiti dal Sisma.