Tumori, la sfida di Microsoft: sconfiggerli in 10 anni grazie all’informatica

Microsoft ha dato via alle attività di un laboratorio ad hoc, dove saranno testate le scoperte degli scienziati informatici sulle enormi mappe di funzionamento interno delle reti cellulari neoplastiche

Microsoft promette di “risolvere il problema del cancro” nell’arco di un decennio, utilizzando sistemi di informatica innovativi, in grado di decifrare il codice delle cellule malate in modo che possano essere ‘riprogrammate’ a uno stato sano. Il gigante della tecnologia – rivela il ‘Telegraph’ online – ha riunito per vincere questa sfida un “piccolo esercito” composto dai migliori biologi, ingegneri e programmatori di tutto il mondo, per dare la caccia al cancro come se fosse un ‘bug’ in un sistema informatico. Questa estate Microsoft ha dato via alle attività di un laboratorio ad hoc, dove saranno testate le scoperte degli scienziati informatici sulle enormi mappe di funzionamento interno delle reti cellulari neoplastiche. I ricercatori stanno lavorando persino a un micro-computer che possa essere trasferito all’interno delle cellule per cercare difetti tumorali, ‘craccarli’ ed eliminare le cellule malate. Chris Bishop, direttore del laboratorio Microsoft Research, ha dichiarato: “Penso che sia una cosa molto naturale per Microsoft andare in questa direzione perché abbiamo una enorme esperienza in informatica, e quello che rimane irrisolto nel cancro è proprio un problema computazionale. Non è solo un’analogia, ma sfruttando la profonda conoscenza matematica, la biologia e l’informatica si arriverà a risultati fondamentali“. (AdnKronos)