Turismo: funghi porcini e strengozze, sagre a Cantalice e Oriolo

Cantalice, Oriolo Romano e San Vito Lo Capo: è qui la festa nel prossimo weekend grazie alle sagre dedicate alle strengozze, ai funghi porcini e al Cous Cous Fest

Cantalice, Oriolo Romano e San Vito Lo Capo: è qui la festa nel prossimo fine settimana grazie alle sagre dedicate alle strengozze, ai funghi porcini e al Cous Cous Fest. Nel piccolo borgo reatino di Cantalice, una nuova location farà da sfondo a un piatto che porta in tavola la storia di questo luogo pieno di storia: la sagra delle strengozze “trasloca” in piazza Madonna della Pace, ma mantiene inalterate le caratteristiche che l’hanno resa una delle manifestazioni più attese del Lazio. L’appuntamento è fissato per il 17 e 18 settembre nel suggestivo paese che regala una vista mozzafiato sui laghi Lungo e Ripasottile: sabato a cena e domenica a pranzo e a cena, nell’area ristorante allestita all’interno di un’ampia tensostruttura coperta di oltre 200 metri quadri, sarà servito questo particolare tipo di pasta fatta a mano realizzata con acqua e farina e condita con pomodoro, aglio e “persa”, una pianta simile alla maggiorana che cresce proprio in questo territorio.

A Oriolo Romano (Viterbo) sarà invece tempo di profumi deliziosi e inconfondibili, che da sempre sono sinonimo di buona cucina e di gioia di stare in tavola: i funghi porcini saranno protagonisti in tavola dal 16 al 18, e ancora dal 23 al 25 settembre, nella splendida cornice di Piazza Umberto I. I “suillus” già apprezzati dagli Antichi Romani nobiliteranno le bruschette, le fettuccine, le zuppe a base di fagioli, e ancora lo spezzatino, l’arista e l’hamburger; e grazie all’accordo con l’Associazione Italiana Celiachia sezione Lazio, in questo primo fine settimana sara’ proposto anche un menù gluten free. Tra spettacoli musicali, conferenze a tema, mercatini e mostre d’arte, non mancheranno le portate piu’ classiche come bruschette, fettuccine al ragu’, braciola, salsiccia e ventresca alla brace, patatine fritte e dolci.

E sempre in questi giorni apre i battenti a San Vito Lo Capo l’attesissimo Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale. Dal 16 al 25 settembre, la nota cittadina di mare in provincia di Trapani celebrera’ questo piatto tipico dell’area magrebina, ricetta povera per eccellenza ma capace di far incontrare per l’occasione chef provenienti da tutto il mondo all’insegna dell’integrazione e dello scambio. Saranno insomma dieci giorni tutti da vivere tra appassionanti gare gastronomiche come il Campionato Italiano e quello Mondiale di cous cous, degustazioni, cooking show che vedranno protagonisti chef stellati, lezioni di cucina per grandi e bambini, talk show, momenti di approfondimento e concerti, a partire dall’attesissima performance live di Alvaro Soler, che salira’ sul palco sabato 17 settembre.